Come gruppo consiliare della Lega Salvini Trentino rimaniamo sorpresi e sconvolti dalle parole pronunciate nella giornata odierna dal consigliere provinciale del Movimento 5 Stelle Alex Marini che, nel corso di una conferenza stampa assieme ad altri membri dell’opposizione, ha definito i consiglieri di maggioranza un gruppo di persone dedite a consumare bevande, soprattutto alcoliche, alla buvette. Si tratta di dichiarazioni che offendono e recano danno nei confronti dell’immagine della maggioranza, del gruppo consiliare della Lega Salvini Trentino e di ogni singolo Consigliere di questo. Per questo motivo, nelle prossime ore questo gruppo consiliare si attiverà presso le opportune sedi al fine di fare giustizia su dichiarazioni fuori da ogni logica e che sono lesive del costante lavoro fatto da consiglieri nel corso della loro attività, sia all’interno dell’aula consiliare sia al di fuori.

Questo quanto dichiarato dal Capogruppo Mara Dalzocchio

Sono stati denunciati per furto aggravato in concorso due ventenni trentini, responsabili di aver compiuto un furto su un’autovettura in sosta nella zona di Borgo Sacco la notte scorsa.

Alle prime luci dell’alba agli agenti della Volante della Polizia di Stato venivano segnalati dal proprietario di un’area industriale cittadina due giovani che avevano bivaccato all’interno della citata area e che al momento dormivano beatamente avvolti in un bel sacco a pelo di colore bordeaux.

Allontanati i ragazzi dalla proprietà privata, la Volante riprendeva il quotidiano servizio di controllo del territorio per essere ben presto chiamata ad intervenire per un furto su un’autovettura commesso durante la notte.

Dall’autovettura, parcheggiata su posti auto privati in viale Vittoria, nel corso della notte ignoti avevano asportato vari oggetti, tra cui abbigliamento firmato ed anche, guarda caso, un sacco a pelo di colore bordeaux.

Appena avuta l’informazione, gli agenti collegavano immediatamente il furto con i giovani precedentemente identificati e, con la collaborazione del proprietario dell’autovettura, fermavano i due nei pressi di via Craffonara.

Portati in Commissariato e sottoposti a perquisizione personale, addosso agli stessi venivano rinvenute anche le altre cose rubate ed attrezzi utilizzati per lo scasso, come una pinza ed un cacciavite.

Dopo gli atti di rito, i due sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per furto aggravato in concorso.

Il Parlamento eleggerà mercoledì il Presidente e i vicepresidenti.

Con una serie di votazioni che inizieranno alle 9.00 di mercoledì 3 luglio, i deputati europei eleggeranno le alte cariche del Parlamento per i prossimi due anni e mezzo.
Il termine ultimo per la presentazione dei nomi dei candidati alla carica di Presidente del Parlamento europeo è fissato per oggi, martedì, alle 22.00.

Prima dell’inizio della votazione per l’elezione del Presidente, ogni candidato disporrà di un massimo di cinque minuti per una breve dichiarazione.

L’elezione si svolgerà a scrutinio segreto (cartaceo) e, per essere eletto, un candidato deve ottenere la maggioranza assoluta dei voti validi espressi (50% più 1).

Una volta eletto il Presidente, i deputati eleggeranno i 14 vicepresidenti. La votazione dei 5 questori del PE si terrà giovedì 4 luglio alle 9.00.

“Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione oggi in aula alla Camera di una mozione unitaria contro la violenza sui minori che recepisce diversi punti che avevamo proposto nella nostra mozione”, così in una nota le deputate Emanuela Rossini (Patt)e Renate Gebhard (Svp).

“Tra i punti accolti nella mozione che ci stavano a cuore l’attivazione dell’Osservatorio per l’infanzia e l’adolescenza, fermo da un anno, il sostegno alle genitorialità a rischio e l’inserimento, nei curricula delle figure professionali che si occupano di infanzia, di un modulo su maltrattamenti e abusi al fine di poter prevenire e aiutare al meglio i minori che subiscono violenze” continuano le deputate. “La prevenzione, il monitoraggio e il sostegno dei minori vittime di violenza e per quelle famiglie che vivono condizioni disagiate sono uno strumento essenziale di uno welfare che funziona e che si rispetti”, concludono le deputate.

Mi preme intervenire sull’uscita poco felice del consigliere Alex Marini, avvenuta questa mattina durante la conferenza stampa dell’assemblea delle minoranze.

Affermazioni in cui sostiene che noi consiglieri di maggioranza passeremmo il nostro tempo a bighellonare in bouvette in stretta compagnia del dio Bacco.

Sinceramente mi sento personalmente offeso dalle affermazioni fuori luogo del collega.

Le ritengo inaccettabili e irriverenti, parole prive peraltro di fondamento, per le quali mi auguro che il collega possa ravvedersi con sincerità in nome del tanto invocato rispetto di cui anche lui si è fatto paladino, richiamando il Presidente Kaswalder ad “utilizzare… un approccio rispettoso nei confronti delle minoranze”.

Un intervento inqualificabile, a prescindere dal fatto che io sia astemio, che denota una carenza di altri argomenti.

 

*
cons. Giorgio Leonardi

Il Comun general definisce le priorità per le “Linee Guida – Programma di sviluppo Provinciale e Legge di assestamento 2019”.

La Commissione istruzione e formazione individua gli strumenti utili alle nuove generazioni che, senza perdere di vista le tradizioni, permettano di concorrere in una società sempre più competitiva

Il Comun General de Fascia, dopo la riunione dei giorni scorsi della Commissione istruzione e formazione (organo del CgF) presieduta dal Conseier de procura (nonché Assessore alla Cultura ladina) Celestino Lasagna e alla presenza della procuradora e senatrice Elena Testor, ha inviato agli atti i temi ritenuti importanti e fondamentali da introdurre nelle “Linee Guida – Programma di sviluppo Provinciale e Legge di assestamento 2019”.

L’obiettivo, analizzando le esigenze attuali e future, è quello di dare alla comunità ladina gli strumenti necessari in materia di formazione e istruzione tenendo in considerazione la lingua e la cultura ladina e la vocazione economica e turistica della valle.

Il corso di “Antropolad” rappresenta la formazione più alta all’interno della valorizzazione della lingua ladina e pertanto, in vista della conclusione della prima edizione, è necessario definire il riconoscimento dei crediti formativi acquisti.

Se la cultura è fondamentale per una terra di minoranza lo è altrettanto l’economia ed è attuale il tema della formazione nel settore turistico anche di figure professionali dotate di una preparazione gestionale adeguata, di alto profilo, in grado di assumere posizioni di responsabilità nelle strutture alberghiere e  ricettive ma anche, in generale (nelle varie aziende operanti in valle)  ed è quindi opportuno puntare ad avviare un percorso di alta specializzazione cosiddetto “Hotel-management”.

L’intento è costruire il domani pensando ai giovani protagonisti di una valle dolomitica all’avanguardia.

 

 

 

 

Temi_LineeGuidaIstruzione_CGF_CS

Da Facebook consigliere Marini (M5S) –LINK

 

Fa piacere che il Consigliere Cia abbia ascoltato il mio intervento durante la conferenza stampa delle minoranze di oggi. Purtroppo però non credo lo abbia capito.

A differenza di quanto sostiene lui, io non ho dato dell’ubriacone a nessuno.
Logica base: il fatto che che ci siano dei consiglieri che invece di stare a lavorare in Aula, spesso preferiscono stare alla bouvette, dove alcuni bevono pure alcolici, non significa che i consiglieri di maggioranza siano degli “ubriaconi” (o peggio degli “alcolizzati” come ha scritto qualcun altro).

Del resto si tratta di questioni che sono di dominio pubblico, delle quali anni fa si è occupata anche dalla stampa locale:

 

Accadeva nel 2011 e accade oggi nel pieno del “nuovo corso” che ha fra i protagonisti pure il consigliere Cia.

Il punto che volevo sollevare e che a quanto pare a Cia è sfuggito è molto semplice: chi è stato onorato del mandato consegnato dai cittadini col voto dovrebbe fare la sua parte nel rispetto delle Istituzioni, invece di stare al bar, anche se questo è ubicato all’interno del Consiglio provinciale.

Comunque accetto ben volentieri il richiamo alla “sobrietà” fatto da Cia, perché ci sta sempre bene, ovunque.

Qui il link al video della conferenza stampa “incriminata”, io parlo dal minuto 29 e dal 48:

 

 

 

Le dichiarazioni del consigliere Marini oggi in conferenza stampa fanno, da un lato, compassione (e aggiungo schifo); dall’altro dimostrano come lui sia caduto in basso a riprova della sua totale ideologia, di fatto comunista, fatta di odio e cattiveria e spesso incompetenza… Ma stia sereno il collega Marini. Savoi continuerà a frequentare la bouvette del Consiglio provinciale di Trento. Anche perché quando in aula sento dire baggianate preferisco uscire (e naturalmente andare alla bouvette…), che scatenare polemiche inutili..

Più ci attaccano e più cresce la consapevolezza di essere nel giusto. Avanti Giunta Fugatti.

 

*

Alessandro Savoi

Consigliere provinciale Lega

Il 20 febbraio 2016 il Partito Democratico del Trentino ha fatto sentire forte il suo NO alla costruzione di un muro a difesa del confine del Brennero. Allora era la frontiera italo-austriaca ad esser oggetto di vuote speculazioni politiche; oggi è il governatore leghista del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, a rilanciare a mezzo stampa (quanta concretezza ci sia in questa boutade non è dato saperlo), l’idea di un muro, o “barriera fisica”, al confine tra Italia e Slovenia. L’intento è quello di fermare l’impetuosa ondata migratoria che sfrutta la rotta balcanica per arrivare nel nostro Paese, ma come sempre di dati non c’è nemmeno l’ombra.

Oggi come ieri il Partito Democratico del Trentino esprime la sua assoluta contrarietà ad azioni propagandistiche e semplicistiche, ingiustificate nei numeri, e a questa esasperante retorica dell’emergenza migranti che la Lega di Salvini continua ad alimentare, a tutti i livelli istituzionali, per distogliere l’opinione pubblica dai nodi concreti che stringono sempre di più il nostro Paese: i tagli alla scuola, alla sanità, al welfare, l’aumento del debito e del deficit per finanziare politiche assistenzialistiche e improduttive.
Il Partito Democratico del Trentino, terra di specialità come il Friuli, si è già schierato in passato contro la follia storica di chi pensa ai muri e al ritorno delle frontiere come soluzione. Valeva ieri al Brennero, vale oggi per la Slovenia, e varrà domani quando a qualcun altro, sopra qualche altro confine, verrà l’idea di costruirci un muro.

*

Partito Democratico del Trentino

Progetto planetario: richiesto un parere al Comitato provinciale per i beni culturali, organo consultivo della Giunta Pat.

 

 

Su iniziativa dell’assessore Mirko Bisesti, il Comitato Provinciale per i Beni culturali sarà chiamato ad esprimere un parere in merito al progetto che prevede la realizzazione di un planetario a servizio del Muse, da collocare nel prato delle Albere, nelle adiacenze del museo e dello storico palazzo rinascimentale trentino, dimora dei principi vescovi. Come riportato dalla stampa, il progetto in questi giorni è al centro di un vivace dibattito, così come la destinazione culturale dello stesso Palazzo delle Albere, già sede del Mart. L’assessore alla Cultura Mirko Bisesti, secondo quanto previsto dalla normativa, ha ritenuto di coinvolgere, nelle prospettive del più ampio e approfondito confronto, il massimo organo consultivo a supporto della Giunta provinciale in tema di beni culturali, per acquisire un parere qualificato che tenga conto di tutte le istanze sottese e delle sensibilità emerse. Costituito da esperti di elevata competenza provenienti sia dal mondo accademico sia professionale, il Comitato, di recente nomina, ha il compito di esprimersi in relazione ad interventi di particolare rilevanza culturale, nonché riguardo ad atti di indirizzo per le funzioni di tutela, conservazione e valorizzazione. Ai membri sarà chiesto di valutare la compatibilità o meno fra i valori storico-culturali di cui è portatore il Palazzo delle Albere e il progetto del Planetario H2O, concepito come struttura temporanea di sviluppo delle attività scientifiche ed educative del Muse.

(Pagina 1 di 7)