News immediate,
non mediate!

FESTA TA MONT * EDIZIONE 2020: « VERSIONE LIGHT, NIENTE ASSEMBRAMENTI, CUCINE ALL’APERTO, SALTI NEL FIENO E TELEFERICA »

Scritto da
17:59 - 30/07/2020

In Val di Fassa, da dodici anni, il primo weekend di agosto viene organizzata la Festa Ta Mont, una manifestazione in cui vanno in scena la storia e la ricca tradizione ladina, fatta di costumi, di musica e di specialità culinarie, il tutto incorniciato dalla bellissima Val San Nicolò, nel cuore delle Dolomiti fassane.

Quest’anno la Festa Ta Mont si adatta alle normative e alla particolare situazione: niente assembramenti, cucine all’aperto, salti nel fieno e teleferica. Si presenta quindi in edizione light, trasformandosi in un percorso itinerante da fare in autonomia, per godersi una giornata in pieno relax, apprezzando la natura e le piccole cose.

In un momento così particolare, la Festa Ta Mont cambia completamente volto grazie alle idee e all’impegno del comitato organizzativo che quest’anno si è aperto ad un gruppo di giovani pieni di energia ed iniziativa. Questo vuole essere un simbolo non solo di ripartenza e positività dopo l’incertezza dei mesi precedenti, ma anche di continuità e unione tra due generazioni, tra esperienza e tradizione, e innovazione e voglia di mettersi in gioco.

Quest’anno ci sarà la possibilità di assaporare, su prenotazione, un cestino gourmet denominato “Saores de Fascia”, sapori della Val di Fassa, preparato con una scelta di prodotti a chilometro 0.

Nel primo pomeriggio la Festa ta Mont diventa il palcoscenico del primo evento del Circen Dolomites Festival, che riempie la Val di Fassa dell’allegria e dell’arte dei giocolieri e acrobati dal 2 al 9 agosto. In particolare, in questa occasione vi sarà in esclusiva Luca Regina, comico dissacrante ed abile intrattenitore, con il suo spettacolo dedicato all’ambiente “EcoCircus Show”.

Proseguendo lungo la valle si incontra l’esposizione fotografica “Attraverso Vaia” frutto di un laboratorio aperto ai giovani della Val di Fassa curato da Davide Baldrati e l’Associazione Antermoia. Un viaggio attraverso la tempesta che racconta come Vaia abbia trasformato il nostro territorio.

Il percorso continua attraverso il bosco alla scoperta della natura, tra i suoi suoni e le melodie di un percorso musicale. Il tutto accompagnato da un tocco “leggendario” dato dai personaggi della cultura ladina.

Appuntamento finale è l’incontro “Rejonon dal Giaf”: pillole di geologia per un appuntamento alla scoperta dell’affioramento roccioso che caratterizza la Val San Nicolò. Uno sguardo all’interno delle montagne e delle rocce dolomitiche che ci raccontano la storia dal loro punto di vista.

Il tutto sarà accompagnato dal simpatico libriccino “Te mie picola gofa”: un tascabile con tante attività e curiosità per piccoli e grandi che ci accompagna lungo un percorso per scoprire assieme i segreti del bosco, della montagna e dei suoi abitanti.

Quest’anno quindi la Festa Ta Mont cambia forma e si snellisce, ma non mancano l’entusiasmo e la positività che da sempre la caratterizzano. I dettagli sono disponibili sul sito festatamont.it , dove è anche possibile prenotare il cestino gourmet.

 

*

Il comitato
GROP FESTA TA MONT

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.