VIDEONEWS & sponsored

(in )

DALZOCCHIO (LEGA TRENTINO) * TURISMO E SOSTEGNI: « GRAZIE ALLA GIUNTA FUGATTI ED AL MINISTRO GARAVAGLIA SIAMO DAVVERO ASSISTENDO AD UN CAMBIO DI PASSO »

“L’avvenuta approvazione all’unanimità, oggi in Consiglio provinciale, della mozione di Olivi modificata d’intesa con l’Assessore Failoni, che impegna la Giunta a chiedere al governo più risorse e autonomia nella gestione dei fondi del decreto sostegni a favore di imprese e lavoratori del settore turistico dei territori di montagna – per quanto significativa -, non rappresenta certo qualcosa di isolato ma, al contrario, va ad inserirsi in un quadro ben preciso d’impegno sia provinciale sia nazionale, grazie alla Giunta Fugatti da un lato e, dall’altro, al Ministro del Turismo Massimo Garavaglia.

Iniziando con l’operato provinciale, mi preme sottolineare che ancora ad inizio gennaio l’Assessore provinciale all’Economia, Achille Spinelli, ha confermato la previsione – per i 16.000 lavoratori stagionali del turismo invernale, penalizzatissimi dalle disposte chiusure di confini regionali, impianti sciistici e ristorazione – dell’assegno unico provinciale. Una misura che di fatto è già una risposta, per quanto certamente parziale, agli enormi danni causati dalla mancata stagione invernale.

A proposito di mancata stagione invernale, ricordo altresì che la Provincia e in particolare l’Assessore provinciale al Turismo, Roberto Failoni, avevano predisposto un protocollo per la riapertura in sicurezza degli impianti sciistici – documento che è stato aggiornato più volte, l’ultima in data 30 dicembre 2020 con le modifiche del Comitato Tecnico Scientifico – che poteva avvenire già a metà gennaio, se ci fosse stato un via libera governativo che, come sappiamo, non è purtroppo mai arrivato.

Venendo al decreto sostegni, va detto – al di là delle richieste della mozione Olivi – che, se da un lato non è certo la panacea di tutti i mali, dall’altro costituisce comunque un inizio verso la ripartenza. Lo si sottolinea alla luce di quanto detto ieri sera dall’Assessore Failoni in ordine alla concreta possibilità che, sull’assegnazione dei 700 milioni già disponibili per la mancata stagione invernale, possa prevalere un meccanismo basato sugli “arrivi” che farebbe fare a Trento e Bolzano la parte dei leoni. Da quanto si è capito le interlocuzioni col Ministro Garavaglia sono costanti e fanno ben sperare.

Tutto questo, sia chiaro, non per sminuire il documento approvato – emendato – quest’oggi in Aula, ma solo per evidenziare, che grazie alla Giunta Fugatti e al Ministro Garavaglia (che in poche settimane, per il turismo, ha fatto più del governo Conte in un anno), siamo davvero assistendo a un cambio di passo. Che purtroppo non compenserà tutte le perdite generate dalla mancata stagione invernale, ma di certo rappresenta un segnale che fa ben sperare in un post Covid che, fortunatamente, si sta facendo sempre più vicino.

È quanto affermato in una nota dal Capogruppo provinciale della Lega Salvini Trentino, Cons. Mara Dalzocchio