VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

UILTRASPORTI – TRENTINO * CAMPIONATI EUROPEI DI CICLISMO: « BLOCCARE L’INTERO CAPOLUOGO PER UNA SETTIMANA È TROPPO, GLI STESSI AUTISTI DEI MEZZI PUBBLICI AVRANNO VITA DURA »

Gare ciclistiche o disagio collettivo? La settimana prossima e per ben 5 giorni, la citta di Trento sarà in “ostaggio” di un evento sportivo che creera non pochi problemi a tutta la cittadinanza.

Ci riferiamo ai campionati europei di ciclismo. Nessuno crediamo sia contrario a eventi che possano dar visibilità al nostro territorio, purché tale evento non pregiudichi la liberta di mobilità delle persone.

Crediamo senza ombra di dubbio che bloccare l’intero capoluogo per una settimana sia troppo, ricordiamo che siamo ancora in clima di pandemia dove molte attività commerciali stanno lentamente riprendendo.

La città ritorna a muoversi dopo la pausa estiva, e i lavoratori nei propri posti di lavoro.

Non osiamo immaginare le imprecazioni in quei giorni di chi deve andare al lavoro e dovrà effettuare percorsi assurdi con divieti e strade chiuse.

Gli stessi autisti dei mezzi pubblici avranno vita dura con percorsi alternativi che non soddisferanno gli utenti ma aumenteranno il malcontento di chi usufruisce del servizio, magari scagliandosi addosso al povero conducente reo di compiere il proprio dovere.

A questo punto ci chiediamo a chi fa comodo o interessa tale manifestazione? Riteniamo per un discorso legato alla mobilità, che sarebbe stato opportuno cercare più sedi per effettuare tale evento, coinvolgendo altre citta in modo da spalmare equamente le giornate e limitare al massimo di una giornata il disagio di tutta la popolazione e le attività commerciali.

Speriamo che questa amministrazione comunale faccia tesoro dei suggerimenti che vengono inviati evitando in futuro di compiere tali errori.

 

*

Cerbaro Franco
Segretario generale aggiunto Uiltrasporti del trentino