I RUOLI DELLA "PROCURA“ E "SEZIONE CONTROLLO"

 

Intervista a Marcovalerio Pozzato - Procuratore Corte dei Conti Trento

Affermando con sicurezza che “la cultura è un bene cui tutti debbono poter accedere”, la Giunta provinciale ha deciso di confermare il cosiddetto “voucher” culturale per i ragazzi minorenni che vogliono avvicinarsi o meglio conoscere le discipline artistiche dello spettacolo dal vivo e riprodotto, proseguendo nel solco di quanto già avviato nella precedente Legislatura.

Purtroppo alle parole non sono seguiti i fatti perché le somme stanziate per tale progetto sono state diminuite di oltre il 15% rispetto agli scorsi anni, mentre la Giunta ha approvato il finanziamento per progetti di formazione musicale, attingendo al taglio fatto sui “voucher”.

Di fronte a questa evidente contraddizione, il Consigliere del Partito Democratico Luca Zeni ha presentato un’interrogazione per conoscere le cause del taglio ai fondi per i “voucher” culturali e per capire quali linee di politica culturale intende esprime la Giunta provinciale a sostengo dei progetti per i giovani.

 

 

Nuovo PDF da immagini