Trentino Sviluppo: approvato dalla Giunta il Piano attività sugli asset produttivi e funiviari per il triennio 2020-2022.

Via libera dalla Giunta provinciale, su proposta dell’Assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, al Piano attività 2020-2022 di Trentino Sviluppo che orienterà azioni ed investimenti della società di sistema nell’ambito degli asset produttivi e in quello turistico-funiviario.

Dal punto di vista delle coperture il Piano è stato costruito con una attenta disamina dei saldi del precedente triennio, andando a valorizzare ogni singolo risparmio sulle voci di intervento eseguite od eseguite in parte e rimettendo a disposizione delle nuove attività tutte le risorse disponibili. L’Assessorato ha dunque chiesto a Trentino Sviluppo di fare di più, a risorse limitate, e in questo senso si è operato.

Trovano comunque copertura importanti interventi di attrazione per il Polo della Meccatronica, dove a breve sarà annunciato un importante accordo di insediamento, il completamento dei lavori a Rovereto per il risanamento dell’ala occidentale dell’ambito storico di Progetto Manifattura, le attività legate al progetto “15 cantieri nel 2020”, annunciato un mese fa, tra cui in primo luogo la realizzazione dell’infrastrutturazione dell’area produttiva di Arco Patone e la bonifica del comparto nord dell’area produttiva Casotte a Mori.

Saranno inoltre portati avanti gli investimenti per l’avvio del Polo Tecnologico Industria della Gomma a Rovereto, gli interventi di manutenzione straordinaria degli impianti funiviari e il progetto legato alla ski area di Bolbeno.

Sulla manovra di assestamento provinciale 2020 e per il 2021 saranno poi previste nuove risorse per dare slancio agli interventi di supporto alla ripresa economica provinciale.