START UP TRENTINO: INDAGINE CONTRIBUTI COMUNITARI PAT

Intervista Procuratore regionale Corte Conti dottor Marcovalerio Pozzato

Sarà presentato sabato 18 gennaio alle ore 18 presso la Sala Marangonerie del Castello del Buonconsiglio il volume “Cappelle, Cupole, Compositori. Orazio Benevoli e l’ambiente musicale romano del suo tempo”, atti del convegno internazionale tenuto il 2-3 febbraio dello scorso anno a Palestrina in onore di Luigi Puliti e promosso dalla storica “Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina”.

L’edizione vede la luce grazie alla collaborazione della “Fondazione G. P. da Palestrina” con il “Centro di Eccellenza Laurence K.J. Feininger” di Trento che da anni, sulla traccia delle ricerche di Laurence Feininger che fu pioniere e protagonista nella riscoperta di Orazio Benevoli (1605-1672), promuove la sua opera e la sua eredità musicologica attraverso lo studio e la messa a viva voce delle monumentali opere sacre del compositore romano.

Il volume, curato con grande cura e competenza da Johann Herczog e Cecilia Campa, contribuisce a gettare nuova luce su quel ricco e caleidoscopico patrimonio musicale riconducibile alla vita, all’ambiente e alla creatività del Benevoli. I saggi ospitati – di Marco Angelini, Danilo Curti-Feininger, Salvatore de Salvo Fattor, Roberto Gianotti, Giancarlo Rostirolla, Paola Ronchetti, Flavio Colusso, Giulia Gabrielli, Francesco Passadore, Cecilia Campa, Noel O’Regan, Maria Cristina Paciello, Galliano Ciliberti, Florian Bassani, Vincenzo di Betta, Paolo Teodori e Johann Herczog – ne ripercorrono i tanti tasselli, ne ricompongono i tanti significati e soprattutto ne recuperano la dimensione più genuina, rivelando il valore della scrittura innovativa di Benevoli che ci fa rivivere il suo intimo contenuto di Musica, Liturgia e Bellezza.

L’opera, dopo i saluti di rito da parte di Marco Angelini, presidente della “Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina” e Danilo Curti-Feininger, presidente del “Centro di Eccellenza Laurence K. J. Feininger”, sarà presentata da Marco Gozzi, uno dei maggiori studiosi della musica sacra antica, con la partecipazione di Giulia Gabrielli e dei curatori Johann Herczog e Cecilia Campa.

All’interno della serata saranno proposte all’ascolto del pubblico varie composizioni di Orazio Benevoli, alcune delle quali eseguite nel corso delle ultime edizioni del Festival internazionale Trento Musicantica e scelte da Roberto Gianotti.

 

Foto: Opinione