Massima solidarietà nei confronti di una ragazza, studentessa impegnata nell’ambito di un progetto internazionale, che aveva deciso di trascorrere il lunedì sera in un locale del centro frequentato da universitari e che sembra abbia subito uno stupro in un bagno.

Un fatto increscioso che dimostra, ancora una volta, come sia necessario intervenire in modo tale da evitare episodi spiacevoli come questo. Il carcere non basta per chi compie stupri: la Lega lo afferma da tempo e ha svolto già tempo fa una raccolta di firme su una proposta di legge che chiede “per pedofili e stupratori galera e castrazione chimica”.

Questo quanto dichiarato in una nota stampa dai Consiglieri comunali Bruna Giulia, Claudia Postal e Martina Loss