VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUNE DI TRENTO * VIVIBILITÀ URBANA E SOCIALITÀ NOTTURNA: « IL SINDACO DELEGA LA CONSIGLIERA CASONATO, CON IL COMPITO DI ATTENUARE LE DINAMICHE CONFLITTUALI »

Vivibilità urbana e socialità notturna, delega alla consigliera Casonato. Avrà il compito di coinvolgere tutte le parti in causa per ripensare i luoghi e le modalità d’incontro in modo da attenuare le dinamiche conflittuali.

Il sindaco Franco Ianeselli ha affidato alla consigliera comunale Giulia Casonato la delega “in materia di costruzione di una vivibilità urbana e di una socialità notturna consapevoli e vivaci in città”. La presentazione ufficiale è avvenuta stamattina, durante la conferenza stampa post Giunta: “L’obiettivo è costruire insieme una vivibilità che sappia tener dentro tutte le esigenze – ha spiegato il sindaco, richiamando anche l’impegno previsto nel programma elettorale di nominare un ‘sindaco della notte’ – Perché affidare questo compito a Giulia Casonato? Perché è autorevole.

Di solito si ritiene che l’autorevolezza dipenda dall’età, ma non è questo il caso. Il fatto che Giulia sia giovane l’aiuterà anzi a comprendere meglio le questioni”. La consigliera Casonato, dopo aver ringraziato il sindaco “per l’opportunità e per la fiducia”, non ha nascosto la complessità del compito che l’attende: “Dalla scelta di creare questa delega traspare la consapevolezza che non bastano i provvedimenti tampone. Servono un percorso condiviso con le parti e un lavoro di co-progettazione.”.

Come recita il testo della delega, la consigliera Casonato avrà il compito di attivare “meccanismi di partecipazione” per favorire “la convivenza fra le istanze dei residenti, dei gestori di esercizi commerciali e di coloro, in particolare il mondo giovanile, che chiedono di poter vivere la città anche di notte”. Promuoverà inoltre “un lavoro di co-progettazione che coinvolga tutte le parti in causa, invitate a dialogare, a conoscere e a riconoscere le ragioni dell’altro”. Il fine è quello di ripensare “i luoghi e le modalità della socialità cercando di fare sintesi delle diverse istanze ed esigenze e costruendo, con il supporto dell’Amministrazione comunale, strumenti per supportarla e proposte alternative di incontro negli spazi pubblici”. L’auspicio è quello che si giunga presto all’attenuazione delle “dinamiche conflittuali” per “garantire a tutti la piena vivibilità della città”.

La consigliera Casonato ha funzioni consultive e ausiliarie del sindaco, anche su materie già affidate a singoli assessori, ferma restando la competenza degli stessi. Potrà partecipare alle riunioni di Giunta comunale, se invitata, e alla conseguente discussione su temi attinenti alla delega. Si avvarrà del supporto della struttura comunale, in particolare, del servizio Gabinetto e Pubbliche relazioni.