VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

DALZOCCHIO (LEGA) * SCUOLE INFANZIA – APERTURA LUGLIO: « NON HO MAI GIUDICATO LE INSEGNANTI “INSENSIBILI“ E “IRRESPONSABILI“, HO SEMPRE PORTATO ARGOMENTI »

“Mi rendo conto che la polarizzazione e, talvolta, la personificazione dello scontro sia mediaticamente più efficace – si individua una figura «nemica», le si attribuiscono le idee e le parole peggiori e il gioco è fatto -, ma a tutto ritengo ci sia un limite. Per questo, per amore di verità ancor prima che per la tutela della mia persona, respingo con forza quanto attribuitomi, in una nota diffusa ai media, da un gruppo di insegnanti evidentemente contrarie alle aperture per il mese di luglio delle scuole dell’infanzia eccezionalmente disposte dalla Provincia.

Secondo costoro, infatti, altro non avrei fatto in questo periodo che insistere in un presunto «leitmotiv, trito e ritrito» affermando «che le insegnanti, irresponsabili e insensibili, non vogliono lavorare a luglio e quindi non sono rispettose dei bisogni dei bambini». Naturalmente manca ogni riferimento a ora, luogo e situazione in cui avrei assunto una posizione simile. Per forza: quelle parole non le ho mai dette né pensate. E dispiace che, per contrastare un convincimento, in questo caso il mio, si ricorra a questo genere di manipolazioni, che fanno ben poco onore a chi le pone in essere.
Concludo, a costo di apparire ripetitiva, ribadendo il mio pensiero – già espresso sia sui media sia in Commissione e ovunque il tema mi sia stato posto – che è quello per cui, in una fase assai delicata e di sospirato ritorno alla normalità, uno sforzo di responsabilità possa essere chiesto alle maestre delle scuole dell’infanzia, a beneficio sia di tantissime famiglie sia, in primo luogo, dei bambini e di una società che qualitativamente non possono sperimentare altrove.

Aggiungo che le oltre 7.000 adesioni di famiglie raccolte in una manciata di giorni attestano che, con questa di certo eccezionale decisione, la Giunta ha risposto ad un bisogno concreto. Non accuso dunque nessuno di essere «irresponsabile o insensibile», ci mancherebbe, anzi non muovo proprio accuse. Di più: sono perfettamente consapevole che quello richiesto sia uno sforzo tipo eccezionale, che tuttavia rientra in tempi a loro volta eccezionali e che, non solo per le scuole dell’infanzia ma per tutto ciò che riguarda il nostro territorio, ci auguriamo tutti non abbiano più a ripetersi”

È quanto affermato in una nota dalla Capogruppo Salvini Trentino, Cons. Mara Dalzocchio