Linea Verde. Abruzzo, a piedi nudi nel parco. Domenica 16 febbraio, alle 12.20 su Rai 1, “Linea Verde” raggiungerà il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.
Non saranno a piedi nudi nelle prime inquadrature di questa puntata di “Linea Verde”, Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli, come i protagonisti della celebre commedia di Neil Simon.

Avranno i loro scarponi da trekking, ma sicuramente vivranno subito l’esperienza di un contatto senza filtri, quasi fossero a ‘piedi nudi’, con uno dei patrimoni di biodiversità più grandi e importanti del Paese, il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, 50.000 ettari, “fuoco” di questa puntata. Il primo contatto sarà una passeggiata nel Bosco della Difesa di Pescasseroli, dove i due conduttori parleranno dei fitoncidi, ovvero di quegli oli essenziali che le piante sprigionano grazie alle fratture del sottobosco calpestato, e che uno studio dell’Università di Stanford in California sta dimostrando come siano utili per abbassare la pressione e alzare il tono dell’umore con ricadute virtuose sul patrimonio immunitario.

L’incontro con il territorio si fa poi spettacolare con un mezzo che torna occasionalmente in puntata, l’elicottero dei Carabinieri Forestali. Ingrid sorvolerà, infatti, le Foreste Vetuste di 700 e più anni, per poi spingersi fino a Sulmona attraverso un piano di volo che prevede Opi, Villetta Barrea, Pescocostanzo, Scanno. In ognuno di questi luoghi si avvierà, quindi, il consueto dialogo tra ambiente, arte, storia, tradizione, prodotti, imprenditoria e cultura che anima ogni puntata di “Linea Verde”. Si inizia, con gli animali simbolo del Parco, lupi e orsi. Tramontata l’era del bracconaggio violento, praticato con le armi, oggi è il veleno il nuovo protagonista e, contro questa minaccia, si vedranno in azione i cani del Nucleo Cinofilo Antiveleno dei Carabinieri Forestali.

A Sulmona, Beppe parlerà dell’industria dei confetti, mentre a Pratola Peligna Peppone Calabrese andrà alla scoperta di un pastificio che da anni recupera grani antichi, e poi a Scanno per far visita ad un allevatore e produttore di formaggi che ottengono riconoscimenti internazionali. Ingrid, sulle orme di Guido Piovene, sarà invece a Scanno, dove indosserà il costume tradizionale femminile le cui origini orientali e bizantine si perdono nella notte dei tempi, per poi completare la vestizione in una bottega artigiana di arte orafa che realizza la tradizionale “Presentosa”, il gioiello di filigrana offerto in dono alle future spose dalla famiglia del promesso sposo. Infine, una autentica esclusiva: a Pescasseroli, verranno rimesse in funzione per “Linea Verde” le antiche cucine di Palazzo Sipari, la dimora storica dove nacque Benedetto Croce, di cui Convertini leggerà una memoria autografa. Piatti che arriveranno dalle cucine: pecora “allo cotturo”, patate maritate e naturalmente arrosticini.