PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (13ma puntata format Tv)

Diverse migliaia le persone controllate negli ultimi 5 giorni dalla Polizia di Stato. Continuano incessanti i controlli della Polizia di Stato a Trento e nei comuni di Rovereto e Riva del Garda.

Le operazioni che hanno visto il contributo di tutte le articolazioni della Questura, dei Commissariati di P.S. di Rovereto e Riva del Garda, della Polizia Ferroviaria, Stradale, dell’Intervento del Reparto Prevenzione Crimine della Lombardia e della Guardia di Finanza, hanno portato all’identificazione di oltre 2000 persone, con prevalenza di extracomunitari. Numerosi, inoltre, i controlli agli esercizi commerciali e diversi sequestri amministrativi di modiche sostanze stupefacenti. Nel corso dei controlli sono stati individuati e controllati oltre 200 pregiudicati, diversi dei quali anche fotosegnalati. Queste attività criminal/preventive sono destinate non solo all’identificazione certa delle persone che gravitano in ambienti soggetti a fenomeni di devianza ma, costituiscono un vero e proprio deterrente per future azioni delittuose oltre che la base per misure di prevenzione personali.

Le attività di polizia, così come nella scorsa settimana, sono state dirette a prevenire i delitti che maggiormente creano nella cittadinanza un senso di paura e vittimizzazione come i furti e lo spaccio, con servizi mirati, in particolare la mattina presso la stazione dei treni, per monitorare l’arrivo dei passeggeri specie i c.d. i pendolari dei furti e corrieri della droga; il pomeriggio con azioni di alto impatto con personale delle Volanti e del reparto Prevenzione Crimine di Milano e personale in borghese della Squadra Mobile nei parchi pubblici e nelle zone collinari; la sera, infine, con pattuglie della Polizia di Stato e la Squadra Amministrativa mirate al controllo degli esercizi pubblici e prevenire quelle situazioni di rischio che potrebbero far risalire la curva dei contagi.

Particolare attenzione, anche in considerazione del particolare momento storico e sanitario, è stata attuata nei confronti dei numerosi esercizi pubblici controllati. Questa settimana, anche a fronte dei numerosi controlli e le diverse sanzioni comminate nelle settimane e mesi precedenti, non si sono registrate infrazioni da parte degli esercenti degli esercizi commerciali.

Nel corso della settimana, la Polizia di Stato ha arrestato e denunciato diverse persone: si ricorda, infatti, l’arresto di uno spacciatore e il sequestro di 4 pistole della Squadra Mobile; il sequestro di circa 400 grammi di stupefacente della Squadra Mobile delle Volanti e del Commissariato di Riva del Garda; i provvedimenti di espulsione dal territorio dello Stato di cittadini extracomunitari ed, infine, i numerosi provvedimenti di prevenzione quali i Fogli di Via e Avvisi Orali emessi dal Questore nei confronti delle persone pericolose.

L’intenso lavoro della Polizia di Stato con azioni mirate a contrastare su più fronti i fenomeni di devianza disposte dal Questore Cracovia, commenta il Vice Questore Salvatore Ascione, Portavoce del Questore, hanno l’obiettivo di comprendere in profondità le dinamiche della criminalità per intervenire in maniera diretta e chirurgica nelle situazioni che potrebbero portare a eventi criminogeni.