VIDEONEWS & sponsored

(in )

LOTTERIA PER IL SOCIALE * FUNDRAISING: « COS’È / PERCHÉ NASCE / COME FUNZIONA / COME SI PUÒ CONTRIBUIRE / CHI HA CONTRIBUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO »

 

 

 

 

Cos’è Lotteria per il Sociale?

È una piattaforma di fundraising pensata per dare modo al mondo non profit di raccogliere fondi tramite l’organizzazione di lotterie.

 

 

Perché nasce Lotteria per il Sociale?

Lotteria per il Sociale è un progetto nato per sostenere il volontariato trentino. Negli ultimi mesi alcune associazioni si sono fermate. Altre hanno coraggiosamente continuato a perseguire il loro scopo sociale. Alcune, come le cooperative sociali, non hanno mai avuto il privilegio di potersi fermare.

Contestualmente, però, sono venute meno le occasioni di finanziamento, e quelle di socialità in cui potevano avvenire le offerte liberali. Non si sono potuti organizzare feste, ritrovi, eventi. Sono venute meno le occasioni per sostenere le loro attività.

Lotteria per il Sociale permette alle associazioni e agli enti non profit di raccogliere fondi tramite l’organizzazione di lotterie, vendendo i biglietti online, in tutta sicurezza.

 

 

Come funziona?

Le lotterie vengono organizzate dalle associazioni, nel pieno rispetto delle procedure dettate dalla normativa, potenziate dalle maggiori garanzie offerte dalle nuove tecnologie. Il momento della vendita dei biglietti si arricchisce di una vetrina online, superando anche i rischi dettati dall’attuale emergenza pandemica. 

Tutto il denaro raccolto per la vendita dei biglietti va a finire nelle casse della Associazione (a differenza delle principali piattaforme di fundraising), che avranno nuova linfa per continuare le loro attività.

Chi partecipa, acquistando i biglietti della lotteria, oltre a sostenere l’associazione può vincere dei fantastici premi.

 

 

Come si può contribuire?

Chi vuole sostenere una determinata causa o una realtà sociale può acquistare i biglietti della lotteria. Il primo passaggio consiste nello scegliere uno o più numeri/biglietti fra quelli ancora disponibili. Si inseriscono quindi i propri dati personali e di contatto: serviranno per contattare il vincitore. Chi acquista un biglietto può decidere se desidera che il proprio nome venga pubblicato sulla pagina della lotteria: si compone così una lista di persone che hanno sostenuto quella specifica realtà sociale/causa. Infine il pagamento, che può essere fatto in tutta sicurezza, usando gli strumenti più diffusi per il commercio elettronico: Paypal, carta di credito o debito.

Le possibilità di contribuire non finiscono qui: aziende e privati possono donare uno o più premi da mettere in palio. Basti pensare che lo scooter elettrico messo in palio in occasione della prima lotteria è stato offerto gratuitamente dall’azienda GreenScoote, che in questo modo ha potuto farsi conoscere e pubblicizzare la propria filosofia di mobilità green.

 

  

Chi ha contribuito alla realizzazione del progetto?

L’idea è stata concepita da Matteo Rossaro, Presidente per anni di una A.S.D. e quindi conoscitore del mondo del fundraising. L’avv. Giulio Pezcoller dello Studio Legale Avvocati Associati Giulio Pezcoller e Francesca Pollini ne ha indagato la fattibilità dal punto di vista legale e ha dato l’OK! L’azienda informatica trentina ENSY srls ha realizzato la piattaforma. La Cooperativa ITER, col suo vulcanico Direttore Paolo Mazzurana, ha raccolto con entusiasmo la proposta di realizzare la prima lotteria, il cui premio è stato messo a disposizione gratuitamente da una azienda che sta disegnando il futuro della mobilità sostenibile (cosa che ben si sposa al contesto), la GreenScooter.

 

 

Com’è andata la prima lotteria?

Tramite la lotteria della Cooperativa ITER sono stati raccolti 2650 euro, fondi che verranno impiegati per l’acquisto di mezzi speciali di trasporto per l’utenza disabile. Già questo ci sembra un piccolo, grande successo. Inoltre la piattaforma si è rivelata un “gioiellino”: facile, intuitiva, versatile (basti pensare che consente alle associazioni di vendere i biglietti sia online che in presenza). C’è stata un’alta partecipazione sociale, in termini di coinvolgimento ed interesse per l’attività della Cooperativa, cosa che ha evidenziato un altro aspetto importante per le realtà sociali del territorio: presentarsi, farsi conoscere, e sensibilizzare gli abitanti del proprio contesto verso i progetti che promuovono.

 

 

Cosa prevede il futuro?

Ci hanno contattato molte associazioni del territorio, che stiamo affiancando nella fase di richiesta di autorizzazione della lotteria alle autorità. Smarcato questo fondamentale passaggio, le lotterie saranno disponibili sulla piattaforma, e sarà possibile acquistarne i biglietti. L’interesse suscitato per la lotteria ha però già superato i confini provinciali: siamo stati contattati da un’associazione di Siena, che ci ha trovati dopo aver cercato per lungo tempo una soluzione innovativa con cui lanciare una raccolta fondi. Il progetto è piaciuto molto anche al Non Profit Network- CSV Trentino, importantissimo punto di riferimento per le associazioni del Trentino, tanto da essere oggetto di una informativa alle associazioni. Speriamo che l’iniziativa si espanda ulteriormente, e che vengano organizzate tante lotterie, a sostegno di altrettante realtà sociali.

 

 

Qualche curiosità?

Il logo di Lotteria per il Sociale rappresenta, stilizzato, un blocchetto della lotteria, che richiama anche la forma di un mattoncino. L’etimologia stessa della parola “lotto”, da cui deriva “lotteria”, vuole dire anche porzione, parte. Noi crediamo che chiunque partecipi all’iniziativa (e al volontariato in genere), dando un contributo all’associazione o a una specifica causa, diventi il mattoncino di quello splendido mosaico rappresentato dalle realtà sociali del territorio. Quelle realtà che tanto fanno per tutti – spesso le categorie più deboli – e che oggi speriamo possano godere di uno strumento di sostegno in più, grazie a Lotteria per il Sociale!