PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 13)

Al Ministro dello sviluppo economico – Per sapere – premesso che: da quindici giorni ormai gli abitanti di tutto il territorio comunale di Frassilongo sono impossibilitati ad utilizzare le linee telefoniche su rete fissa e a nulla sono valse le numerose lamentele inoltrate agli uffici della compagnia telefonica da parte delle vittime di questo grave disservizio;

è inaccettabile che, ai nostri giorni, ci siano centinaia di cittadini costretti ad un completo isolamento telefonico: il fatto risulta particolarmente grave per le persone anziane che vivono sole e crea gravi disagi dal punto di vista economico alle attività commerciali, soprattutto alle strutture ricettive e quelle di ristorazione;

i cittadini e le imprese esigono che, a fronte del regolare pagamento delle utenze telefoniche versato all’azienda, sia prevista una squadra di intervento per le emergenze, in grado di risolvere i problemi nel più breve tempo possibile;

la società Telecom Italia, mettendo a disposizione solo lo sportello telefonico per la denuncia di guasti e disservizi, rende assolutamente impersonale il rapporto fra l’utente in difficoltà e il gestore telefonico, producendo una situazione in cui l’utente si trova a spiegare ad ogni chiamata il proprio problema ad un nuovo operatore;

se il Ministro sia a conoscenza dell’accaduto di cui in premessa e con quali misure, per quanto di sua competenza, intenda intervenire per tutelare i diritti degli utenti del territorio comunale di Frassilongo che stanno subendo disagi nella propria vita personale e professionale a causa del grave disservizio della Telecom Italia.

 

On. Fugatti

On. Segnana

On. Binelli

On. Cattoi

On. Zanotelli