VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUNE RIVA DEL GARDA (TN) * NUOVO ARREDO URBANO VIA DOMENICO DEGASPERI – CAMPI: « CHIUSO IL TRATTO DI STRADA PER TRE MESI, GARANTITO IL TRANSITO PEDONALE »

Iniziano lunedì (o non appena le condizioni meteorologiche lo permetteranno) gli attesi lavori di nuovo arredo urbano di via Domenico Degasperi a Campi, la via principale che attraversa il paese. Per la durata dei lavori, circa tre mesi, il tratto di strada sarà chiuso al transito; l’intervento sarà realizzato per settori, così da interessare solo un tratto alla volta e ridurre al minimo l’impatto sulla vita dei residenti, ai quali, compatibilmente con le esigenze del cantiere, sarà sempre garantito il transito pedonale.

L’intervento riguarda la parte di via Domenico Degasperi che va dall’incrocio ovest con la Provinciale 37 fino alla piazzetta con la fontana, manufatto quest’ultimo (tutelato dalla Soprintendenza ai beni architettonici) che il progetto valorizza notevolmente, con una sottolineatura privilegiata e recuperando l’antica funzione aggregativa di questo piccolo slargo, a ridosso della strettoia di ingresso al nucleo storico. Le scelte progettuali sono ispirate alla specificità di Campi, borgo che si distingue per un nucleo storico compatto e di origine molto antica.

La nuova pavimentazione avrà un segno a correre che evidenzierà il nucleo antico del paese, con ai due estremi est e ovest una soglia figurativa in massello di tonalite. I riempimenti laterali saranno in cubetti di porfido posati ad archi contrastanti (per via della geometria molto irregolare del luogo). In considerazione dell’ambito montano, il porfido scelto è del tipo trentino con particolare cromia tendente al rosso e al giallo oro. A ridosso degli edifici,per la rettifica dei numerosi angoli, ci sarà su ambo i lati un burattato di compensazione, anch’esso in tonalite. Le aree esterne al nucleo centrale, invece, riprendono sull’intero sedime stradale la posa dei riempimenti laterali della parte centrale.

«In questi anni-dice il sindaco Adalberto Mosaner- uno dei punti qualificanti dell’attività dell’amministrazione è stato il programma di valorizzazione di tutte le frazioni della città, alle quali abbiamo dedicato notevoli energie e risorse, con l’obiettivo di portarle al livello di cura edi bellezza della nostra città, riorganizzando gli spazi per mettere al centro i residenti, l’aggregazione e la relazione. A Campi siamo già intervenuti una prima volta con il rifacimento del sagrato della chiesa, della rampa che sale al piazzale dell’ex scuola e della scalinata verso la parte alta del paese, regolamentando la strada a senso unico e dotandola, nel tratto dalla circonvallazione alla chiesa, di un nuovo marciapiede. Ora, dopo aver rifatto il tratto di acquedotto di via Degasperi, questo ulteriore intervento è un passo atteso che renderà ancora più affascinante questo delizioso paese montano, valorizzandone in particolare l’impronta storica».

«Per quanto riguarda Campi -spiega l’assessore ai lavori pubblici Alessio Zanoni- finora ci siamo necessariamente dovuti concentrare sull’acquedotto, per risolvere la storica carenza di portata nel periodo estivo: un intervento molto complesso eseguito in più tranche per un costo di circa 800 mila euro. Ora finalmente possiamo dedicarci a quello che rappresenta un di punto d’arrivo, l’arredo urbano della via principale, al quale siamo giunti dopo una serie di incontri pubblici con i residenti, secondo un metodo partecipativo sperimentato con successo anche in città e nelle altre frazioni. Sempre a Campi, proprio in questi giorni è partito il rifacimento del muro e del camminamento del cimitero, mentre in bilancio abbiamo previsto la sostituzione della vecchia linea di illuminazione pubblica in località Bologni con una a led e con l’interramento della linea, per circa 80 mila euro, da fare il prossimo autunno».

Il progetto, firmato dall’arch. Daniele Galas di Riva del Garda, ha un costo totale di 300 mila euro, compresi Iva e oneri; i lavori saranno eseguiti dall’impresa Dalbon Costruzioni di Tione.