***

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (20ma puntata format Tv)

 

Conclusi i lavori di manutenzione straordinaria del ponte-canale sul torrente Varone in viale Trento (località San Nazzaro), nella tarda mattina di giovedì 23 gennaio è stata riaperta al traffico in entrambi i sensi la strada (che durante i lavori era a senso unico in direzione nord).

Già interessato nel 2016 da un intervento di impermeabilizzazione, eseguito dal Comune di Riva del Garda in collaborazione con il Servizio bacini montani della Provincia, dopo prove di carico che ne hanno evidenziato la buona salute statica, il ponte-canale di viale Trento è stato sottoposto a partire dal 28 ottobre a un restauro che ha riguardato i segni di deterioramento superficiale del calcestruzzo, del parapetto metallico e della piccola passerella di collegamento dei due bordi.

Dopo la demolizione dello strato superficiale del ponte e delle sue spalle, sono stati realizzati strati protettivi all’ingresso di acqua, di inquinanti e di anidride carbonica, con una nnuova armatura integrativa, ed è stato eseguito un trattamento anticorrosivo delle armature metalliche. Infine, la finitura superficiale e il ripristino del giunti di dilatazione. Per la conclusione definitiva mancano alcune tinteggiature, che sono state rinviate a causa della temperatura troppo bassa.

Il tipo di lavorazioni eseguite non ha consentito di mantenere percorribile la strada, che è stata perciò regolamentata a senso unico, con il transito dei veicoli spostato nel primo periodo sulla carreggiata ovest, e successivamente sulla est, in funzione del procedere dei lavori.

Il costo totale dell’intervento è di 120 mila euro; il progettista è l’ing. Matteo Tomaselli di Trento, la direzione lavori è stata dell’ing. Lorenza Tavernini di Arco, i lavori sono stati eseguiti dall’impresa Valecos di Ledro.