START UP TRENTINO: INDAGINE CONTRIBUTI COMUNITARI PAT

Intervista Procuratore regionale Corte Conti dottor Marcovalerio Pozzato

È possibile innovare partendo dalla tradizione? Che ruolo ha l’innovazione nelle piccole imprese e come può diventare una leva strategica per lo sviluppo del territorio? Queste ed altre domande saranno al centro della riflessione che Accademia d’Impresa, azienda speciale della Camera di Commercio di Trento, proporrà nell’ambito dell’evento “Storie di innovazione. Formazione per le imprese e per le persone” che si terrà giovedì 23 gennaio 2020 ad ore 18 presso la sede di via Asiago 2 a Trento. L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, non è solo l’occasione per l’inaugurazione di un nuovo anno accademico che vede l’Azienda speciale impegnata nel campo della formazione aziendale, ma anche l’opportunità per una discussione a più ampio raggio sui temi dello sviluppo del territorio a partire dalle sue matrici socio-economiche, senza tuttavia perdere di vista le trasformazioni culturali e tecnologiche che investono il mondo contemporaneo e che fanno sentire i propri effetti anche a livello locale.

Il dibattito, animato dal giornalista Angelo Conte, vedrà la partecipazione di cinque piccole imprese protagoniste di altrettante storie in cui la tradizione e il radicamento sul territorio sono stati stimolo per un’innovazione di successo. Saranno ospiti dell’evento Mattia Cristoforetti e Giovanni Tava (”Uova di montagna”), produttori di uova di eccellenza per gli chef stellati di tutto il mondo, Margherita de Cles (atelier “La Cles”), che con i suoi capi ecocompatibili ha saputo emergere nel settore moda, Giulia Mirandola (progetto “Masetto”), ideatrice e promotrice di un’alternativa al turismo di massa basata sulle relazioni interpersonali e sul rapporto con l’ambiente, Marianna Moser (team “Vaia Wood”), che con la sua squadra ha fatto fiorire l’innovazione là dove il ciclone Vaia ha seminato distruzione, Matteo Fait e Tommaso Manfrini (“Mangiotrentino”) che hanno fatto dell’e-commerce uno strumento per fare rete e valorizzare le piccole produzioni locali.

Saper leggere le istanze del territorio in modo da cogliere le opportunità di sviluppo imprenditoriale in esso latenti, come è successo in questi casi, significa attivare meccanismi virtuosi che hanno effetti positivi sulla crescita dell’intero contesto locale. La formazione in tutto questo può assumere una rilevanza determinante. Grazie alle concrete esperienze dei partecipanti e all’intervento degli esperti di Accademia d’Impresa, l’iniziativa esplorerà il ruolo del lifelong learning nel promuovere atteggiamenti innovativi volti a migliorare la competitività professionale e d’impresa.

Ingresso libero. È gradita la prenotazione al numero 0461.382.382 o via mail a info@accademiadimpresa.it. La stampa è invitata a partecipare.

 

*

OSPITI
MATTIA CRISTOFORETTI e GIOVANNI TAVA
Due amici accomunati dal desiderio di produrre il miglior uovo sul mercato. Per ottenerlo hanno scelto di garantire la massima qualità di vita alla gallina. Da qui nasce “Uova di Montagna” realtà trentina, apprezzata dagli chef stellati di tutto il mondo, che punta alla produzione di prodotti d’eccellenza, valorizzando l’animale e il territorio nel quale è inserito.
MARGHERITA DE CLES
Giovane stilista trentina, realizza capi eco-sostenibili utilizzando la seta vegana e coniugando la qualità dei tessuti con il rispetto per l’ambiente e la natura. L’Atelier “La Cles” interpreta e celebra una donna tradizionale che vive nel presente con stile ed eleganza. Da Cles a Londra veste con eleganza personaggi famosi e appoggia giovani stilisti emergenti.
GIULIA MIRANDOLA
Ideatrice del programma culturale e curatrice della comunicazione di un luogo che non è un luogo, ma un progetto: “Il Masetto”. Insieme a Gianni Mittempergher ha dato vita ad un’idea originale di turismo nella Valle di Terragnolo, dove fa incontrare bambini e adulti in un ambiente dove si impara, si mangia, si dorme, si sperimenta, in una parola: si vive.
MARIANNA MOSER
Colpita dagli effetti devastanti della tempesta Vaia, la componente del Team “Vaia Wood” capisce che bisogna agire per svegliare la coscienza collettiva sul cambiamento climatico. Insieme ad altri tre giovani decide di produrre un oggetto iconico, realizzato con il legno degli alberi caduti. Ne nasce una piccola cassa che amplifica il messaggio sul tema ambientale, permettendo la rinascita del bosco.
MATTEO FAIT e TOMMASO MANFRINI
Due giovani imprenditori che hanno a cuore la valorizzazione del territorio terrazzato in cui vivono e le piccole produzioni locali. “Mangiotrentino” non è solo un sito dove acquistare online prodotti a km 0 comodamente da casa, ma è un modo per
fare rete, aprendo le porte ai produttori agricoli locali, creando sostenibilità per il produttore e sicurezza per il consumatore.