Nel corso dei servizi perlustrativi, intensificati dal Comando Provinciale per aumentare il controllo del territorio prevenendo ulteriori reati predatori, i Carabinieri della Compagnia di Trento hanno tratto in arresto un 44enne magrebino resosi responsabile di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Intorno alle 22.30 di ieri, infatti, l’autoradio del radiomobile di Trento interveniva in via della Cervara, presso la comunità “sentiero”, perché vi era una persona che disturbava insistentemente al citofono. Nel mentre si avvicinava la civico esatto, la pattuglia intravedeva un uomo che cercava di nascondersi alla vista dei militari. Ma fermato, nel controllarlo, opponeva fattiva resistenza, spintonando vigorosamente i carabinieri, che con non poche difficoltà lo bloccavano, potendo, così, svolgere gli accertamenti necessari. Nel perquisirlo, veniva trovato in possesso anche di una tastiera di un videocitofono, che risultava essere asportata poco prima dalla sede della comunità che aveva richiesto l’intervento al 112, come peraltro lui stesso ammetteva.

Ultimate le operazioni di rito, il marocchino è stato trattenuto presso la camera di sicurezza del Provinciale Carabinieri di via Barbacovi a disposizione dell’A.G., in attesa della direttissima, celebrata nella mattinata odierna (convalidato l’arresto e trattenuto in carcere come misura cautelare).