News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

AMBROSI (LEGA) * RICHIEDENTI ASILO: « LA GIUNTA OPERA NEL RISPETTO DEL MANDATO ELETTORALE RICEVUTO »

Scritto da
16.35 - sabato 08 giugno 2019

La Giunta provinciale precedente, sposando la tesi dell’accoglienza diffusa, aveva dislocato i richiedenti asilo sul territorio provinciale, spalmandoli nelle valli e nei comuni che avevano dato disponibilità.

Personalmente non ho mai condiviso tale intervento: per motivi di sicurezza non è corretto parlare di accoglienza nei confronti di persone che non abbiano ancora ottenuto lo status di rifugiato (e che nella maggior parte dei casi non lo ottengono), di cui non conosciamo lo status giuridico e di cui non abbiamo le basilari informazioni in quanto non sappiamo se abbiano diritto o meno a rimanere in Italia. D’altro canto non è corretto nei confronti del richiedente troppo spesso diventato migrante economico.

Al di là di quelle che possono essere considerazioni personali, la cosiddetta accoglienza diffusa non ha fatto altro che capillarizzare, sul territorio provinciale, una rete di cittadini extracomunitari utilizzata da alcuni richiedenti asilo per fini illeciti. Si pensi, ad esempio, alle organizzazioni della mafia nigeriana.

Tale rete ha permesso alle varie organizzazioni dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti e composte proprio da cittadini extracomunitari e richiedenti asilo, di raggiungere e diffondersi facilmente nelle valli ed in zone poco controllate.

Questo ha reso più difficile il controllo ed il contrasto a tale fenomeno da parte delle Forze dell’Ordine, che fisiologicamente nelle valli sono meno presenti.

Contestualmente si sono verificati molti episodi di aggressioni sui mezzi pubblici (ferrovia Trento – Malè e ferrovia della Valsugana) e rinvenimenti di siringhe usate da tossicodipendenti sia a bordo di corriere sia nei parchi delle valli.

Infine, operatori delle Forze dell’Ordine hanno confermato che in piazza Dante a Trento sono stati spesso identificati, e talvolta denunciati per possesso di stupefacenti, molti richiedenti asilo residenti nelle valli. Ma frequentemente è stato riscontrato anche il fenomeno inverso, ovvero richiedenti asilo residenti a Trento (o Rovereto) controllati e talvolta denunciati nelle valli.

Questo prova che l’accoglienza diffusa, voluta dall’amministrazione precedente, non ha fatto altro che favorire la capillarizzazione delle organizzazioni dedite ad attività illecite, facilitandone gli spostamenti ed i contatti. San Lorenzo in Dorsino docet!

Pertanto l’attuale Giunta ha iniziato a chiudere i centri periferici, concentrando i richiedenti asilo nel centro principale, in modo da rendere più agevole il controllo ed il monitoraggio delle eventuali organizzazioni e soggetti dediti ad attività di spaccio di stupefacenti o altre attività illecite, nell’ottica di poter provvedere ad individuare ed allontanare i soggetti problematici e quelli ai quali viene negato lo status di rifugiato. Inoltre da un lato i richiedenti presenti sul territorio sono quasi dimezzati rispetto alla precedente amministrazione, dall’altro è aumentato il numero di forze dell’ordine presenti. Tutto questo grazie alle politiche nazionali portate avanti con convinzione dal nostro ministro dell’interno Matteo Salvini.

Comprendiamo che in prima battuta i nostri elettori residenti nel comune di Trento possano non gradire l’operazione, vedendo aumentare la concentrazione dei richiedenti asilo in città, ma ciò è volto a recuperare una situazione di problematiche crescenti dell’intero territorio provinciale ed a porre le basi per risolvere, nel breve periodo, anche le eventuali problematiche riguardanti i soggetti dediti ad attività illecite che nel frattempo sono stati riposizionati e quindi possono essere individuati e monitorati.

Purtroppo non si possono risolvere istantaneamente i problemi creati in anni di scelte scellerate del centrosinistra e da noi non condivise, ma faremo del nostro meglio per garantire un Trentino diverso, più sicuro e in linea con le richieste dei nostri elettori.

 

*
Consigliere Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.