PAT * IL ‘ CINEMA IN CORTILE ‘: SI CHIUDE CON ‘ MORTO STALIN, SE NE FA UN ALTRO ‘, GIOVEDÌ 30 AGOSTO ALLE 21 NEL CORTILE DELLE SCUOLE CRISPI

Il “Cinema in Cortile” si chiude con “Morto Stalin, se ne fa un altro”. Giovedì 30 agosto alle 21 nel cortile delle scuole Crispi-Bomporti a Trento.

Si chiude la rassegna “Cinema in Cortile”; promossa da Trentino Film Commission, Comune di Trento e Opera universitaria con la collaborazione del Coordinamento teatrale trentino. Il 30 agosto alle 21, nel cortile delle scuole Crispi-Bonporti a Trento (via S. Giovanni Bosco, 6), è in programma il film di Armando Iannucci “Morto Stalin, se ne fa un altro”, che ha ottenuto 2 candidature a Bafta. In caso di pioggia la proiezione sarà sospesa.

Sinossi: 28 febbraio 1953: Radio Mosca diffonde in diretta il “Concerto per pianoforte e orchestra n.23” di Mozart. Toccato dall’esecuzione, il dittatore sovietico Joseph Stalin chiama la Radio per averne la registrazione. Ma nessuna registrazione è stata fatta. Paralizzati dalla paura, direttore e orchestra decidono di ripetere il concerto ma la pianista Maria Yudina, che ha perso la famiglia per mano del tiranno, si rifiuta.

Alla fine cede, ma nasconde nel disco un biglietto insurrezionale per il dittatore. L’indomani Stalin è moribondo, lo ha colpito un ictus che di lì a poco gli sarà fatale. La sua morte scatena un feroce conflitto per la successione tra i membri del Comitato Centrale del Pcus.

Informazioni generali
I film saranno proiettati nel cortile delle scuole Crispi-Bomporti a Trento alle 21 ad agosto. Il prezzo d’ingresso è di 5 euro per il biglietto intero e 3 euro per quello ridotto (ragazzi e ragazze fino a 15 anni). La cassa aprirà un’ora prima dello spettacolo. Le proiezioni saranno sospese in caso di pioggia.
Eventuali modifiche al programma verranno tempestivamente comunicate e pubblicate su www.trentocultura.it