News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

POLITICA: FUGATTI, LO STUDIO GIRARDI RISULTA CONSULENTE IN CONTENZIOSI DEL GRUPPO ITAS ?

Scritto da
17.41 - sabato 15 aprile 2017

(Fonte: Maurizio Fugatti) – Premesso che nell’inchiesta che riguarda la Itas ogni giorno emergono aspetti nuovi che paiono sempre più imbarazzanti;

in questa sede non si vogliono formulare accuse o condanne che spettano solamente agli organi inquirenti e alla magistratura essendo sempre convinti che fino a sentenza definitiva valga la presunzione di innocenza;

sulla vicenda Itas la politica trentina finora poco è intervenuta e si profila come palese l’imbarazzo della giunta provinciale. “Su queste vicende non si fanno commenti” avrebbe dichiarato il Presidente della Giunta provinciale Ugo Rossi nei giorni scorsi, manifestando chiaramente lo stato di disagio all’interno dell’esecutivo provinciale;

da più parti si è palesato un senso di “vicinanza” tra la politica provinciale trentina e i vertici dirigenziali della società Itas.

 

 

Rilevato che:

il dott. Andrea Girardi risulta essere stato dal 2013 al 2014 Presidente Organismo di Vigilanza ex D.lgs 231/2001 di Itas Mutua, dal 2012 al 2014 Presidente del Comitato di controllo del Gruppo Itas, dal 2012 al 2014 Membro Consiglio d’Amministrazione di Itas Vita Spa;

lo stesso Andrea Girardi è stato Commissario ex L.P. n.5/2008 della Cantina di Lavis Soc. Coop. nel 2015/2016. Tale nomina fu voluta direttamente dal Presidente Ugo Rossi come si ricorderà al tempo della crisi della cantina Lavis;

lo stesso Andrea Girardi è oggi Presidente del Consiglio di Amministrazione della Autostrada del Brennero Spa. Anche tale nomina ebbe un chiaro mandato politico nell’aprile del 2016 da parte del Presidente Ugo Rossi, con non poche polemiche all’interno della maggioranza provinciale;

lo stesso Andrea Girardi, con lo “Studio Legale e Tributario Girardi”, P.I. 02328670225, sito in via Brennero 139 a Trento, risulterebbe essere oggi consulente per il Gruppo Itas in diversi contenziosi anche tra i più importanti sotto l’aspetto legale e assicurativo, come si evincerebbe da una semplice ricerca sui principali motori di ricerca internet.

 

 

Constatato che:

dal sito dello “Studio Legale e Tributario Girardi” si rileva il curriculum del dottor Andrea Girardi che recita:

Laureato presso l’Università degli Studi di Padova, abilitato al patrocinio avanti le giurisdizioni superiori e iscritto dal 1996 all’Ordine degli Avvocati di Trento, fonda lo Studio nel gennaio del 1996.

Già vice procuratore onorario presso le Procure di Trento e Vicenza, presidente della Commissione di Vigilanza delle Cooperative (Provincia di Trento) e componente della Commissione incaricata di redigere la nuova legge regionale sulla vigilanza cooperativa, oggi è parte di consigli di amministrazione, collegi sindacali e organismi di vigilanza ex D. Lgs. 2001 n. 231 in diverse società e gruppi nel settore bancario, assicurativo e commerciale.

Relatore e docente in molti convegni in tema di sicurezza, compliance e D. Lgs. 2001 n. 231, è inoltre autore di scritti in materia contrattualistica nell’ambito di operazioni straordinarie d’impresa;

alla luce di un curriculum brillante e competente come il suddetto ci si chiede come il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Autostrada del Brennero Spa, carica per la quale ha percepito nell’anno 2016 Euro 53.333,33 come compenso fisso, Euro 13.333,33 come compenso fisso c.d.a. (oltre a 300 Euro di gettone di presenza ogni seduta), possa conciliare innumerevoli attività professionali ed incarichi, come per esempio sarebbe qualora confermata, anche quella attuale di importante consulente del Gruppo Itas.

 

 

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

 

  • La Provincia è al corrente dei numerosi illustri incarichi ricoperti in precedenza dal dottor Andrea Girardi;
  • Risulta alla Provincia che il dottor Girardi sia stato in tempi diversi Presidente dell’ Organismo di Vigilanza ex D.lgs 231/2001 di Itas Mutua, Presidente del Comitato di controllo del Gruppo Itas e Membro Consiglio d’Amministrazione di Itas Vita Spa;
  • Risulta alla Provincia, per tramite della società partecipata Autostrada del Brennero e sulla base delle norme sulla trasparenza, che il dottor Girardi o lo Studio Legale e Tributario Girardi abbiano oggi consulenze in corso con il gruppo Itas;
  • In caso affermativo sul punto 3, il dottor Girardi è tenuto in base alle norme sulla trasparenza a comunicare a Autostrada del Brennero l’entità delle consulenze in corso con il Gruppo Itas; in caso affermativo quale è il loro ammontare;
  • Ritiene la Provincia che i numerosi e illustri incarichi ricoperti dal dottor Girardi, anche nella fase attuale, siano compatibili con i tempi e l’impegno che lo stesso dedica all’interno di Autostrada del Brennero.

 

 

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

 

 

 

 

 

*

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/04/int-ITAS-GIRARDI-1.pdf” title=”int ITAS GIRARDI”]
Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.