News immediate,
non mediate!

Gianpiero Lui – Candidato sindaco Rovereto (Tn)

Categoria news:
OPINIONEWS

PATT * VALLI GIUDICARIE: « LUCA CAMPIDELLI NUOVO COORDINATORE, IL RINNOVAMENTO IN VISTA DELLE PROVINCIALI DI OTTOBRE »

Scritto da
17.39 - venerdì 1 settembre 2023

(Il testo seguente è tratto integralmente dalla nota stampa inviata all’Agenzia Opinione) –
///

Il PATT giudicariese giovedì 31 agosto si è riunito con tutti i tesserati per rinnovare le cariche del Coordinamento e delle sezioni di valle. Presenti anche il segretario Simone Marchiori e il presidente del partito Franco Panizza. Accanto agli storici esponenti, come il Coordinatore uscente Daniele Bertolini, l’ex sindaco di San Lorenzo Gianfranco Rigotti, il segretario della sezione di Pinzolo Luca Cereghini, l’ex vicesindaca di Storo, Loretta Cavalli, un nutrito gruppo di giovani carichi di idee ed entusiasmo.

E proprio per favorire il rinnovamento e garantire nuove energie agli autonomisti si è deciso all’unanimità di indicare come nuovo coordinatore delle Giudicarie Luca Campidelli, ventiseienne assessore comunale di Pelugo.

Accanto a lui, oltre al segretario Simone Marchiori e all’ex coordinatore Daniele Bertolini, faranno parte del coordinamento di zona anche: Luca Cereghini (Pinzolo), Ruben Simoni (Bondo), Franco Bisti (Madonna di Campiglio), Gianfranco Rigotti (San Lorenzo), Giorgio Bontempelli (Daone), Marco Cova (Roncone), Ivan Bosetti (San Lorenzo) e Mirko Failoni (Stenico).
Obiettivo del gruppo è riuscire a ottenere un ottimo risultato elettorale in valle e contribuire all’elezione in Consiglio del Segretario politico del Partito, il saonese Simone Marchiori, così da diventare sempre più un riferimento per i giudicariesi.

Un nuovo corso che vuole rispondere anche alle nuove sfide del Partito Autonomista che sosterrà il presidente Maurizio Fugatti grazie ad un accordo incentrato su alcuni punti imprescindibili e qualificanti come autonomia (in particolare ruolo dei comuni, regione, Euregio e rapporti con lo stato), sanità (con un’attenzione speciale per la sanità territoriale), grandi carnivori (abbattimento degli esemplari pericolosi e contenimento dei numeri), concessioni idroelettriche (perché questa risorsa resti in mano ai trentini e ai nostri comuni), ecc.

Un percorso ambizioso, quello del PATT, sostenuto anche dalla recente riunificazione con gli Autonomisti Popolari di Walter Kaswalder e con l’allargamento ai popolari di Progetto Trentino che esprimono come candidato anche l’attuale vicepresidente della Giunta provinciale Mario Tonina.

Stelle Alpine determinate a contare, insomma, forti di esperienza e rinnovamento, di entusiasmo e passione, ma soprattutto certe di rappresentare un’intera area politica territoriale e autonomista che dà risposte ai trentini senza prendere ordini da Roma.

 

Categoria news:
OPINIONEWS
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.