VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ORDINI “ OPI “ E “ OPO “ – TRENTO * DONNE E NEONATI: « TUTELARE LA PROFESSIONALITÀ L’IMPEGNO E IL BENESSERE LAVORATIVO DEI PROFESSIONITI SANITARI »

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche e l’Ordine della Professione di Ostetrica della Provincia di Trento esprimono forte preoccupazione per le notizie relative all’U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Trento.

Gli Ordini non si sono espressi finora per rispetto delle indagini in corso da parte dell’APSS stessa e della Procura della Repubblica. Ad oggi, rammaricati dalla moltitudine di gravi considerazioni contenute in articoli, pubblicazioni sui social e dibattiti televisivi, ritengono importante e urgente per conto del loro mandato, che tutte le parti coinvolte avvertano vicinanza e sostegno atti alla tutela e promozione della deontologia professionale.

E’ necessario fare chiarezza per tutelare la professionalità, l’impegno e la passione di infermieri, ostetriche e degli altri professionisti sanitari che quotidianamente assistono le donne e i neonati garantendo elevati standard di qualità delle cure come riconosciuto dai cittadini e come dimostrano i dati nazionali.

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche e l’Ordine della Professione di Ostetrica, convinti che un clima sereno e un benessere lavorativo siano di fondamentale importanza per preservare motivazione e impegno quotidiano, rinnovano piena disponibilità all’ascolto dei Professionisti e massima collaborazione, per quanto di competenza e se necessario, per operare in modo costruttivo un processo di conciliazione tra le parti coinvolte.

 

*

Daniel Pedrotti – Presidente Ordine delle Professioni Infermieristiche della Provincia di Trento

Serena Migno – Presidente Ordine della Professione di Ostetrica della Provincia di Trento