VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

CONSIGLIO PROVINCIALE TRENTO * TERZA COMMISSIONE: « REGOLE PER GLI APPALTI ED INDENNIZZI PER DANNI DA ORSI / PETIZIONE PER LE BARRIERE ANTIRUMORE A MARTER »

In terza Commissione. Due delibere e la petizione per le barriere antirumore a Marter. Presso la sala di rappresentanza del Palazzo della Regione, prima dell’avvio dei lavori d’aula sulla manovra finanziaria, si è riunita stamane la Terza Commissione di Ivano Job per esprimere il parere su due delibere di Giunta (Regolamento norme in materia di lavori pubblici e trasparenza appalti e Criteri per la concessione degli indennizzi per i danni provocati dall’orso, dal lupo e dalla lince) e di avviare l’iter di esame della petizione degli abitanti di Marter che chiedono il completamento delle barriere acustiche sulla Statale 47, esposta al rumore del sempre crescente numero di automezzi.

 

*

Regole per gli appalti e indennizzi per danni da orsi: sì unanime ad entrambe le delibere di Giunta
Favorevole all’unanimità il parere sulla delibera di Giunta sul regolamento delle norme in materia di lavori pubblici e trasparenza appalti. Il dirigente provinciale dell’Agenzia per gli Appalti e Contratti Leonardo Caronna ha illustrato la materia, che prevede offerta economicamente più vantaggiosa e prezzo più basso fino alla soglia europea, “mitigata” dall’obbligo per le amministrazioni di utilizzo del sistema Mes che dispone che le imprese, nel formulare l’offerta analizzino le voci scomponendole in costo manodopera, materiali e trasporti oltre all’utile d’impresa e alle spese generali: una formula matematica individua l’indice di sostenibilità economica, affinché con il prezzo più basso il “recupero” per l’impresa non avvenga sul costo della manodopera. La delibera tecnica prevede una modifica della formula per il calcolo della sostenibilità economica con l’introduzione delle spese generali e dell’utile d’impresa, precedentemente escluse.

In presenza dell’assessora Giulia Zanotelli, l’organismo ha poi approvato all’unanimità anche i criteri per la concessione degli indennizzi dei danni provocati dall’orso bruno, dal lupo e dalla lince e per la concessione dei contributi per la realizzazione delle misure di prevenzione. La responsabile della materia ha chiarito che si tratta di un adeguamento alla normativa europea legata agli aiuti di Stato e che all’interno del provvedimento ci sono anche alcune novità che rispondono alle esigenze del mondo agricolo: viene introdotta la possibilità di presentare istanza dell’indennizzo contestualmente all’accertamento e vengono prolungati i termini di presentazione della domanda con il riordino dei criteri.

Lucia Coppola (Misto-Verdi per l’Europa) ha condiviso l’adeguamento alla normativa europea, sopratutto per quanto riguarda le opere di prevenzione, auspicando che si possano mettere in atto ovunque, laddove necessario e che in tal senso si instauri un’alleanza pubblico privato. Voto positivo anche da Alessio Manica (PD): più siamo efficaci con misure preventive e di indennizzo, meglio sapremo interpretare la convivenza tra uomo e grandi carnivori. E’ intervenuto a sostanziare il voto favorevole anche Gianluca Cavada (Lega) che ha espresso apprezzamento per delle norme che di fatto rispondono ad esigenze sentite.

A Marter monitoraggi acustici e asfalto fonoassorbente: aperto l’iter di esame della petizione
“Aperto” quindi dalla Commissione l’iter di esame della petizione numero 14 recentemente depositata in Consiglio provinciale dai cittadini del comune di Roncegno Terme, frazione Marter, con la quale chiedono il completamento delle barriere acustiche sulla Strada Statale 47 della Valsugana che attraversa tutto il paese. Le barriere sono state realizzate solo sul lato Nord della SS 47, lasciando il lato SUD costantemente esposto al rumore del sempre crescente numero di automezzi.

L’ing. Mario Monaco, responsabile dell’Agenzia provinciale per le opere pubbliche della Provincia ha premesso che gli interventi vengono programmati con riferimento al Piano di azione di indirizzo, che specifica la graduatoria compatibilmente con le risorse disponibili. Questo Piano, conforme a un decreto legislativo nazionale, riporta la pianificazione degli interventi nel periodo di validità e l’intervento in oggetto è inserito al 19mo posto della graduatoria generale. Per risolvere il problema sono previsti la posa di asfalti fonoassorbenti e il monitoraggio di rilievo acustico, mentre sono escluse le barriere fonoassorbenti: si interverrà con le asfaltature entro l’anno.

Manica ha chiesto maggiori chiarimenti sulle le barriere e la risposta è stata che la petizione non può andare oltre il piano di azione. Il consigliere del PD ha quindi evidenziato che la questione va valutata anche dal punto di vista politico, oltre che tecnico. Coppola ha chiesto se, una volta fatti i rilievi acustici si dovessero evidenziare ulteriori criticità, si potrà intervenire in altro modo e ha suggerito di ponderare bene la questione, dal momento che lei personalmente ha sperimentato la difficile vivibilità dell’abitato di Marter avendo insegnato per diversi anni in quel comune.
Se ne riparlerà a breve: prossimo passaggio l’ascolto dei firmatari in Commissione.