VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * OLIMPIADI 2026: « 56 MLN STATALI PER STRADE E SISTEMA BRT, INSERITI NEL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE SETTORIALE GLI IMPEGNI PER I LAVORI INFRASTRUTTURALI »

Olimpiadi 2026, 56 milioni di euro statali per strade e il sistema Brt. Inseriti nel Documento di programmazione settoriale gli impegni per alcuni lavori infrastrutturali.

Il percorso per realizzare i lavori su alcune strade nonché il sistema di trasporto Brt per le Olimpiadi invernali del 2026 fanno un passo avanti. La giunta provinciale ha approvato una delibera proposta dal presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, che inserisce 56 milioni di euro coperti dal finanziamento statale nel Documento di programmazione settoriale 2021-2023 in materia di infrastrutture e trasporti.

I 56 milioni di euro serviranno a per la realizzazione di tre opere funzionali ai Giochi invernali 2026 per la parte che si svolgerà sul territorio provinciale.

Nel dettaglio 16 milioni di euro sono destinati a lavori di miglioramento dei collegamenti stradali: di questi 7,8 milioni sono destinati al completamento della Strada provinciale 102 “delle Piramidi”, di interconnessione tra le provinciali Sp 83 e Sp 71, consentendo il collegamento tra l’Altopiano di Pinè con la Sinistra Avisio che permette di collegare le Valli di Fiemme e Fassa, le principali località delle Dolomiti, nonché la Valsugana lungo la SS 47, principale via di connessione con il Veneto.

I restanti 8,2 milioni vengono assegnati a interventi puntuali di messa in sicurezza della Sp 71, con azioni di rettifica e allargamento di alcuni tratti della strada.

Altri 40 milioni di euro sono inseriti sul capitolo relativo al Bus Rapid Transit (BRT), intervento che contribuirà a decongestionare il traffico privato sulla viabilità esistente con riduzione dei tempi di percorrenza e riduzione delle eventuali corse in ritardo. Si tratta di un sistema tram-bus (veicoli a grande capienza a trazione sostenibile) su corsia preferenziale con brevi tratti in sede dedicata e semaforizzazione nei punti di incrocio (bus-gate), consentirà di “regolarizzare” l’esercizio del servizio.

A seguito dell’inserimento dei 56 milioni di euro, il Dps nella sola sezione Infrastrutture stradali conta su interventi nel periodo 2021-2023 coperti a bilancio per 532 milioni 924.983,68 euro.

“Le risorse inserite nella programmazione di settore – mette in evidenza il presidente Fugatti – consentono di guardare ai lavori necessari per le Olimpiadi del 2026 con maggiore serenità. La volontà della Provincia autonoma, aiutata dai provvedimenti varati sul fronte dei lavori pubblici, è quella di accelerare la realizzazione delle opere necessarie ai Giochi. A partire dall’ambito fondamentale della mobilità”.