VIDEONEWS & sponsored

(in )

COMUN GENERAL DE FASCIA: CIVETTINI, IL PROFESSOR F.C. È SPONSOR DI PARTE POLITICA?

(Fonte: Claudio Civettini) – Interrogazione. Dirigente provinciale in val di Fassa sponsor di una parte politica? Insistenti i suoi interventi critici sull’attuale governo del comun General de Fascia. Quale il suo ruolo da dirigente?

 

Senza entrare nel merito delle esternazioni del prof. F.C., vorremmo stigmatizzare quello che è il comportamento di un Dirigente generale dell’Istituto Culturale Ladino di Vigo di Fassa che, normalmente, sarebbe tenuto ad attuare, in quanto tale, quanto le politiche territoriali scelgono come indirizzo e come scelta strategica operativa, pur nell’autonomia gestionale del suo ruolo.

Detto questo, ci pare inopportuno che un Dirigente generale, quindi un dipendente dell’Ente pubblico, prenda posizione così pubblicamente schierandosi in modo chiaro. Peraltro, il soggetto non è nuovo a uscite simili dato che, in una precedente occasione, è stato l’unico che ha espresso apertis verbis la necessità di seguire pedissequamente quanto veniva poi illustrato dall’attuale Assessore regionale.

A fronte di questo, ci sembra serio chiedere quale sia il ruolo, quali siano le mansioni ma soprattutto qual è dal punto di vista deontologico il comportamento che un Dirigente provinciale deve tenere a fronte di un percorso di governo territoriale che non dovesse coincidere con quelle che sono le sue personali opinioni, per esprimere le quali è liberissimo di mettersi in aspettativa o dimettersi e candidarsi personalmente al prossimo appuntamento elettorale.

 

*

Tutto ciò premesso il sottoscritto Consigliere interroga il Presidente della Giunta provinciale e l’Assessore provinciale competente per sapere:

  • Quale sia il ruolo del Dirigente in questione, il succitato prof. F.C.;
  • Quali siano le prerogative professionali e deontologiche del soggetto in questione;
  • Come si valutino le esternazioni che ripetutamente costui ama rendere pubbliche attraverso la stampa, pur non essendo questo il suo vero ruolo;
  • Se si condivida l’idea che sarebbe più opportuno, per costui, mettersi in aspettativa o dimettersi e candidarsi personalmente al prossimo appuntamento elettorale.

 

 

A norma di regolamento si richiede risposta scritta.

Cons. Claudio Civettini