Riaprire le scuole di ogni ordine e grado. Sulla riapertura sembrano concordare tutti: dal governo all’opposizione. Figuriamoci Italia Viva che per prima ha chiesto la “fase 2” in Italia. La scuola è una nostra competenza provinciale e dobbiamo assumerci la responsabilità di governo. Italia Viva del Trentino consiglia di guardare a nord; all’Alto Adige dove una legge provinciale ha permesso a scuole di lingua tedesca e poi italiana di aprire i battenti. Questa legge stabilisce le distanze tra i banchi, la didattica all’aperto, il lavaggio delle mani pre scuola e la sanificazione degli ambienti post lezione.

L’assessore Bisesti e i dirigenti della Sovrintendenza Scolastica si assumano al più presto le loro responsabilità. Italia Viva Trentino non concorda con “chi dice NO” e con l’attendismo di un certo mondo sindacale o di rappresentanza.

Si deve riaprire la scuola di ogni ordine e grado in quanto la generazione più giovane ha il sacrosanto diritto d’incontrarsi ed apprendere non più e non solo attraverso uno schermo. Lo si faccia gradualmente, in sicurezza ma lo si faccia.

Dobbiamo poi pensare alle famiglie “non garantite” che non ricevono lo stipendio automaticamente a fine mese. C’è anche chi non può lavorare in remoto e quindi non può evitare la presenza sul luogo di lavoro. Vi sono le Partite Iva che non sono figlie di un dio minore. Queste famiglie hanno il diritto che i propri figli siano accuditi ed istruiti.

I dirigenti che sono pagati in proporzione alla responsabilità che ricoprono devono accelerare affinché dalle materne all’Università si torni a scuola. Non può essere che UniTn stia meditando di fare lezioni on line dopo tutto il patrimonio che la comunità trentina ha speso in questi decenni per aule e, laboratori e centri di ricerca. L’assenza di decine di migliaia di studenti, ricercatori e professori nelle sedi universitarie trentine nel prossimo anno non può essere tollerato da un Trentino che ha investito in modo significativo nell’accoglienza in alternanza (e non alternativa) al turismo.

Si scrivano questi benedetti protocolli e si inizi ad aprire i battenti.

Per chi vuole sapere di più sabato 30 maggio alle ore 11 in diretta sulla pagine facebook di Italia Viva Trentino.