News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

AISCAT * INCONTRO MINISTRO GIOVANNINI – PRESIDENTE CATTONI: « FUTURO DELLA MOBILITÀ IN ITALIA, RIAPERTO POSITIVAMENTE IL CONFRONTO CON IL GOVERNO »

Scritto da
18.50 - sabato 05 febbraio 2022

Due incontri a breve distanza l’uno dall’altro, prima con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, quindi con Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, hanno riaperto positivamente il confronto tra il Governo e l’Aiscat.

La nuova governance dell’Associazione – rappresentata dal Presidente Diego Cattoni, Ad di Autobrennero, e dai Vicepresidenti Francesco Bettoni, Presidente di Autostrade Lombarde e Brebemi, Maurizio Paniz, Presidente di Autovie Venete e Roberto Tomasi, Ad di Autostrade per l’Italia, – ha indicato nell’Aiscat il luogo dove porre a fattor comune gli obiettivi e gli strumenti per attuare in tempi rapidi quella rivoluzione della mobilità nazionale pianificata nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che le recenti innovazioni tecnologiche, unite alla ritrovata disponibilità di risorse destinate agli investimenti infrastrutturali, rendono possibili.

“Ciò che ci attende – premette il Presidente Cattoni – non è l’inerziale evoluzione della mobilità per come l’abbiamo conosciuta fino ad ora. Siamo alla vigilia di una vera e propria rivoluzione di tutto il sistema trasportistico. Il Governo lo ha capito e non a caso tre delle sei missioni sulle quali si incardina il PNRR investono direttamente il nostro settore: digitalizzazione delle autostrade, promozione della transizione ecologica e di una concezione intermodale di mobilità rappresentano a nostro avviso i principali obiettivi da mettere a fattor comune e sui quali costruire fin da subito una forte collaborazione con il Governo.

In un lasso di tempo fino a ieri impensabile – continua Cattoni – siamo in grado di realizzare autostrade intelligenti in grado di abbattere l’incidentalità aumentando la velocità di spostamento e la capacità della rete senza consumo di suolo, di accompagnare l’avvicendamento tra i motori endotermici ed i motori elettrici grazie alla diffusione capillare di punti di ricarica anche ad induzione per veicoli a batteria e ad idrogeno ed anche di cooperare con il trasporto ferroviario in modo che la gomma ed il ferro si integrino per offrire il migliore servizio possibile”.

Centrale, per Aiscat, resta poi l’effetto moltiplicatore sul Pil degli investimenti in infrastrutture, in particolare quelle per la mobilità. “I testi di storia economica – osserva Cattoni – ci ricordano come anche le autostrade abbiano rappresentato la spina dorsale del miracolo economico italiano. Oggi, alla vigilia di una stagione decisiva per il futuro del Paese, una spinta analoga può venire non solo e non tanto dallo sviluppo di nuove autostrade, ma da un’evoluzione tecnologica di quelle esistenti destinata a cambiarne il volto.

I Vicepresidenti ed io – continua il Presidente di Aiscat, Cattoni – salutiamo positivamente l’istituzione da parte del Ministro Giovannini della Commissione per le concessioni autostradali cui l’Associazione non farà mancare il proprio contributo, perché siamo convinti che solo dalla virtuosa collaborazione tra lo Stato e gli operatori economici possa svilupparsi rapidamente ed efficacemente quell’auspicabile svolta che il Governo ha inteso progettare con il PNRR. Dalla conferma degli ingenti investimenti in infrastrutture, dalla stabilità degli atti convenzionali sottoscritti, dalla semplificazione delle procedure di appalto e dalla conseguente riduzione dell’ormai patologico ricorso al contenzioso, dalla risoluzione dei conflitti di competenza tra Istituzioni e da un rinnovato e proattivo rilancio dell’iniziativa privata può schiudersi una stagione destinata a ridisegnare il sistema italiano della mobilità. Con l’obiettivo di offrire il proprio contributo propositivo alla costruzione di un nuovo modello di mobilità – hanno ribadito i rappresentanti di Aiscat – l’Associazione fornirà al Governo le proprie visioni, considerazioni e proposte per armonizzare al meglio l’evoluzione del comparto con gli aspetti normativi”.

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.