ACLI TRENTINO - "IO PARTECIPO"

INCONTRO CON VINCENZO PASSERINI, «LA LEZIONE DI GIUSEPPE DOSSETTI»

(diretta video Hd da sede Acli Trento - via Roma)

Dopo X Factor e Sanremo, Anastasio fa tappa a Trento con il suo Atto Zero Tour. Il rapper campano arriva al Teatro SanbàPolis. Sabato 28 marzo 2020, ore 21.

Dopo aver preso parte al 70° Festival di Sanremo, arriva sul palco del Teatro SanbàPolis di Trento ANASTASIO. Sabato 28 marzo, alle ore 21, il giovane cantautore e rapper campano, precedentemente noto al pubblico per la sua vittoria a X Factor 2018, sarà il grande protagonista dell’unico appuntamento SanbaClub del Centro Servizi Culturali S. Chiara.

Marco Anastasio, classe 1997, non ama parlare di sé. Preferisce scrivere ciò che pensa e tirarlo fuori con l’urgenza del periodo in cui viviamo attraverso una scrittura originale, fatta di energia e rime. Nel suo percorso a X factor 2018, talent show che gli ha regalato la popolarità, ha modificato la concezione di rap grazie al brano doppio Platino “La fine del mondo” o alle sue reinterpretazioni di classici come “Generale” o “Another Brick In The Wall Pt2”. Ha ottenuto il disco d’oro con il suo primo EP La fine del mondo e nel 2019 è stato impegnato in un tour che lo ha portato ad attraversare l’Italia e a esibirsi di fronte a migliaia di persone.

Il 29 novembre 2019 ha pubblicato la release speciale, “Il fattaccio del vicolo del moro”, contenuta nel nuovo album, che lo ha riportato a cimentarsi con la trasposizione in forma rap di grandi opere della tradizione italiana. “Il fattaccio del vicolo del Moro” è liberamente ispirato al celebre monologo del 1911 del poeta romano Amerigo Giuliani (l’originale si intitola Er fattaccio), portato in precedenza al successo nella versione di Gigi Proietti. È la confessione in prima persona di un assassino, che Anastasio interpreta con grande delicatezza e intensità; oltre che del testo, è autore anche della linea melodica, mentre la produzione artistica è stata curata da due pesi massimi del rap come Slait e Stabber oltre che da Alessandro Treglia.

Il rifacimento dei classici è uno dei motivi per cui viene maggiormente apprezzato da pubblico e critica, come ha dimostrato la sua performance in prima serata lo scorso novembre su Raiuno, nel corso della trasmissione Una storia da cantare dedicata a Fabrizio De André, in cui ha riproposto un’intensa versione de “La guerra di Piero” vista dal punto di vista di un giovane soldato austriaco.

Anastasio ha recentemente partecipato al 70° Festival di Sanremo, classificandosi in 13^ posizione, con il brano “Rosso di rabbia” – di cui è autore del testo e co-autore delle musiche -, singolo contenuto nel suo primo album officiale, Atto Zero, uscito lo scorso 7 febbraio per Sony Music Italia. Un progetto che conterrà tutte le diverse anime e sfaccettature che da sempre contraddistinguono un artista che rappresenta un unicum della scena italiana: l’energia del rap puro e semplice, la freschezza dei suoi ventidue anni e l’incisività della sua vena poetica con exploit nel cantautorato.

Da marzo 2020 Anastasio sarà protagonista di un Tour nei club (raddoppiata la data inaugurale di Roma, complice un primo sold out), che per l’appunto farà tappa anche a Trento, al Teatro SanbàPolis, sabato 28 marzo (ore 21).

Biglietti in prevendita online su www.ticketone.it e www.primiallaprima.it al costo di 25 euro (posto unico).