News immediate,
non mediate!

Gianpiero Lui – Candidato sindaco Rovereto (Tn)

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

CCIAA TRENTO E BOLZANO * CONFERENZA PERMANENTE: « FOCUS SU, CORRIDOIO BRENNERO – COMMERCIO – SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA »

Scritto da
09.33 - giovedì 11 maggio 2023

Martedì scorso, presso l’Ente camerale bolzanino, si è tenuta la Conferenza permanente delle Camere di Commercio di Bolzano e di Trento, l’incontro periodico che permette di condividere progetti e discutere insieme su temi di attualità e di interesse per entrambe le province autonome.
L’incontro si è aperto con l’analisi dei contenuti emersi nel corso della conferenza stampa “Le ripercussioni dei divieti di transito del Tirolo sull’economia italiana”, che si è tenuta, sempre martedì scorso, presso la Camera di Commercio di Bolzano, per portare a conoscenza di tutto il sistema imprenditoriale un problema che ormai da anni grava sull’economia italiana.

Sigma NL, uno spin-off dell’Università di Genova, ha infatti studiato l’impatto delle misure tirolesi per conto di Uniontrasporti e delle due Camere di Commercio e il risultato emerso ha confermato che i divieti di circolazione, imposti dall’Austria, costano all’economia italiana oltre 250 milioni di euro all’anno.

Riguardo al Corridoio del Brennero, Antonello Fontanili, Direttore di Uniontrasporti, e Michael Andergassen, Esperto nel settore trasporto, mobilità e raggiungibilità della Camera di Commercio di Bolzano, hanno condiviso gli sviluppi successivi alla visita del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Matteo Salvini, a Bolzano, il quale ha confermato la volontà del Governo italiano di mantenere un atteggiamento fermo e determinato nel contrastare le misure del Land Tirolo. Inoltre, hanno illustrato le conseguenze sul traffico derivanti dai lavori di ristrutturazione del Ponte Lueg in Austria, che avranno inizio nel 2025, e i contenuti della dichiarazione congiunta recentemente sottoscritta dai Presidenti di Alto Adige, Tirolo e Baviera, in particolare l’ipotizzata introduzione di un sistema “a slot”, che prevede l’obbligo di prenotazione per chi in futuro vorrà transitare sull’A22 lungo il corridoio del Brennero.

Successivamente, Matteo Degasperi, dell’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio di Trento, e Georg Lun, dell’IRE della Camera di Commercio di Bolzano, hanno presentato le rispettive indagini sul commercio, evidenziando gli sviluppi più importanti del settore e mostrando le differenze di andamento tra le due province. In Alto Adige, infatti, nei dodici anni compresi tra il 2010 e il 2022, il numero di esercizi commerciali è risultato sostanzialmente stabile (+0,6%), mentre in Trentino si è registrato un calo del 10,5%, una dinamica più in linea con la media nazionale. Dal un confronto sulle possibili spiegazioni a questo fenomeno, è emerso che in provincia di Bolzano, la maggiore consistenza dei flussi turistici e una minore presenza e incidenza di grandi superfici di vendita possono essere elementi significativi per spiegare le due diverse dinamiche. In entrambe le province, invece, il commercio on-line è aumentato sensibilmente.

L’incontro si è concluso con una valutazione della semplificazione burocratica e sullo stato di avanzamento delle iniziative lanciate dalle Camere di Commercio dell’Alto Adige e del Trentino per alleggerire il mondo delle imprese da adempimenti spesso ridondanti, pur nel rispetto di quanto previsto dalla legge.

“Il confronto che scaturisce dalla Conferenza permanente è particolarmente importante per lo sviluppo economico delle nostre due province. Una cooperazione costruttiva consente di rappresentare interessi che vanno al di là della competenza territoriale delle singole Camere di Commercio. Pertanto, si possono individuare soluzioni comuni, fare massa critica ed esercitare una maggiore influenza a livello nazionale – hanno dichiarato, a conclusione dei lavori, Giovanni Bort e Michl Ebner, rispettivamente Presidente della Camera di Commercio di Trento e di quella di Bolzano”.

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.