CONSIGLIO PAT: APPROVATE MOZIONI SERVIZI POSTALI, VVF, SOSTEGNO A EDICOLE E SORDI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

(Fonte: Ufficio stampa Consiglio Pat) – Conclusa la prima sessione del Consiglio del 2017. Nel pomeriggio sì a quattro mozioni su servizi postali, vigili del fuoco, sostegno alle edicole e interpreti per le persone sorde. Bocciata quella sul ripristino della guardia medica in Tesino. La seduta del consiglio è ripresa alle 15 con la conclusione della discussione e la votazione della mozione di Fugatti della Lega per la riapertura del servizio della guardia medica in Tesino. Mozione che è stata bocciata con 18 no e 13 sì, tra i quali quelli dei consiglieri del Patt Walter Kaswalder e Chiara Avanzo, mentre Lorenzo Baratter, come ha precisato in aula, ha espresso il suo voto favorevole solo per errore. Una mozione che, ha detto in dichiarazione di voto Civettini, va votata per difendere la salute dei cittadini e per ribadire che la sanità non si può governare col pallottoliere e le statistiche discutibili. Cia ha sottolineato che, come nel caso delle stanze promiscue che negli ospedali esistono eccome, non sempre ci si può fidare delle dichiarazioni dell’assessore. Manuela Bottamedi, dichiarando il voto favorevole, ha aggiunto che l’obiettivo principale della Giunta è il contenimento della spesa secondo criteri aziendali. Una scelta che, ha aggiunto, va contro l’esigenza, fondamentale per un’autonomia, quella di mantenere la popolazione in montagna. Il servizio di guardia medica, ha detto inoltre, è stato tolto in territori che hanno un target turistico indirizzato agli anziani causando un danno economico. Degasperi (5 Stelle), condividendo la mozione, ha detto che quest’ultima invita la Giunta a ripensare una scelta miope che impoverisce un territorio e che si basa su dati incerti.

 

In allegato il comunicato stampa:

comunicato consiglio (4)