News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

SEN. DE BERTOLDI (FDI) * NADEF: « SERVE UN SUSSULTO DEL PARLAMENTO, IN ASSENZA DI MAGGIORI INVESTIMENTI SI TORNA ALL’AUSTERITY? »

Scritto da
15.03 - mercoledì 06 ottobre 2021

“Anche la discussione sulla Nadef conferma che siamo di fronte ad una maggioranza che si sta sfaldando e ad una sistematica violazione delle regole istituzionali e costituzionali”.

Lo sottolinea nel suo intervento in aula il senatore di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi, segretario della commissione Finanze di Palazzo Madama.

“L’unica nota positiva – sottolinea de Bertoldi – sono i numeri che testimoniano come le politiche europee di austerity sono state un fallimento e che bisogna puntare, per far crescere il Pil, su quelle espansive come da sempre chiede il centrodestra”. Chiedo poi al Presidente Draghi perché non si è approfittato della maggior crescita del PIL 2021, come certificata dalla NADEF, per produrre maggiori investimenti che avrebbero determinato ulteriore crescita del PIL negli anni successivi? Era possibile ed invece si è preferito … migliorare il parametro del debito, quando non era neppure richiesto.

“Anche sulla riforma fiscale, parte fondamentale del Pnrr e della stessa Nadef – osserva de Bertoldi – ci troviamo di fronte ad una copertura irrisoria di 2 miliardi e ad una legge delega volutamente vaga, che dimostra la volontà dell’esecutivo di esautorare il Parlamento dalle sue funzioni. Inaccettabile quindi prevedere una riforma del catasto, che le Commissioni Finanze riunite di Camera e Senato avevano escluso. Ancor più irrispettoso far credere di fare una riforma della tassazione immobiliare che non produca maggiori oneri per i proprietari.

“Serve un sussulto d’orgoglio del Parlamento – conclude de Bertoldi – perché non è accettabile che tutto venga deciso nelle segrete stanze di uno o due ministeri senza che poi vi possa essere un’adeguata discussione e analisi alla Camera e al Senato”.

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.