News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

PD TRENTINO * AUTOSTRADA DEL BRENNERO / A22: « URGE TRASPARENZA SUL PROGETTO DA 7 MILIARDI, IN VISTA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE STRAORDINARIO DEL 16/5 »

Scritto da
14.19 - venerdì 13 maggio 2022

Il testo seguente è tratto integralmente dalla nota stampa inviata all’Agenzia Opinione) –

Nell’incontro che si è svolto oggi con la stampa, il Gruppo consiliare del Partito democratico ha voluto ribadire le motivazioni che hanno portato le minoranze alla richiesta di convocazione di un Consiglio provinciale straordinario, in programma lunedì 16 maggio, al fine di ottenere dalla Giunta una comunicazione efficace e chiara in merito al progetto di Partneriato Pubblico Privato (PPP) deciso dai soci della società Autobrennero, tra cui la Regione Trentino Alto Adige e la Provincia di Trento.

Il piano che la società ha già presentato al Governo, da cui dovrà venire il riconoscimento dell’interesse pubblico, prevede un investimento di 7 miliardi di euro per una concessione autostradale di 50 anni e sarà alla base della gara pubblica con prelazione.

I consiglieri dem chiedono a gran voce al presidente Fugatti trasparenza, in particolare sulle motivazioni che lo hanno portato, in qualità di presidente della Provincia di Trento e della Regione, insieme agli altri soci, ad abbandonare l’ipotesi di una gestione interamente pubblica della Modena-Brennero, per costituire, invece, un assetto pubblico privato.

Il Pd lamenta il fatto che un “passaggio storico”, come questo è stato definito, e con un impatto finanziario e ambientale, di sviluppo e di tutela del nostro territorio, così rilevante e di lungo periodo, sia stato deciso senza alcuna informazione pubblica, e soprattutto senza che il Consiglio provinciale, che rappresenta tutti i cittadini, non sia stato non solo coinvolto, ma nemmeno mai informato.

“Per questo- afferma la capogruppo Ferrari – nella seduta straordinaria di lunedì 16, il presidente dovrà dare conto dei contenuti del Piano, che pare preveda per la sua sostenibilità economica un aumento del 20% del traffico, nonostante la concomitante costruzione del Tunnel ferroviario del Brennero”.

I consiglieri hanno chiesto anche di chiarire le ragioni della mancata applicazione del tetto massimo di 240.000 euro lordi ai compensi individuali degli amministratori e dei manager della società A22.

 

 

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.