Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Maurizio Fugatti) – Questa mattina la Lega Nord Trentino ha indetto una conferenza stampa davanti al campo profughi di Marco a Rovereto per ribadire la soluzione al problema immigrazione selvaggia e clandestina: stop agli sbarchi. Nel caso specifico, si fa riferimento alla decisione da parte della Giunta provinciale di fare del campo di Marco un vero e proprio centro di accoglienza dato che il numero dei profughi ospitati presso la struttura raddoppierà (se non triplicherà!). Peccato però che gli accordi con l’amministrazione comunale di Rovereto fossero ben diversi considerato che si chiedeva di ospitare al massimo 80 profughi e soltanto famiglie! Ora le cose sono due: o la Giunta provinciale non sa fare i calcoli (e non sarebbe la prima volta!) o sta prendendo per i fondelli amministrazioni e cittadini.

Non è pensabile fare il bello e il cattivo tempo a proprio piacimento, aprendo le porte a migliaia di clandestini e portandoli poi in una struttura inadeguata a contenere un numero così importante di persone! Per non parlare delle problematiche legate alla sicurezza delle persone e degli operatori presenti a Marco. Per queste motivazioni sia a livello provinciale sia a livello comunale verrà presentato un documento per comprendere da un lato le intenzioni dell’Assessore Zeni mentre dall’altro lato la decisione del Sindaco Valduga in seguito alla violazione di accordi sul tema immigrazione e presenze.

 

Alla conferenza stampa erano presenti il Segretario nazionale della Lega Nord Trentino Maurizio Fugatti, i consiglieri comunali di Rovereto Viliam Angeli e Mara Dalzocchio, militanti e sostenitori.

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

170207 – CS LNT_AUMENTO PROFUGHI A MARCO

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa