News immediate,
non mediate!

“COMITATO NON ULTIMI” * PARITÀ DI GENERE: ROBOL, « MODIFICA LEGGE ELETTORALE PAT, CHIEDO UN INCONTRO CON IL PRESIDENTE KASWALDER E L’ASSESSORA SEGNANA »

Scritto da
8:46 - 27/10/2021

Spettabile Presidenza del Consiglio Provinciale di Trento del Presidente dott. Walter Kaswalder.

Gentile Presidente,

in qualità di presidente del “Comitato non Ultimi” sono a chiederLe, gentilmente, un appuntamento per approfondire una questione relativa al disegno di legge di modifica della legge elettorale provinciale.

La questione oltre a riguardare l’eliminazione della cosiddetta “lista a pettine” con l’alternanza dei candidati appartenenti ai due generi e l’eliminazione delle due preferenza con la sostituzione delle 3 preferenze e dunque il peggioramento della normativa per quanto riguarda l’obiettivo della parità di genere, tradendo anche lo spirito ispiratore della nostra Costituzione, nulla dice relativamente alla composizione della Giunta Provinciale.

Infatti, l’art. 8 della L.P. 5 marzo 2003, n.2, laddove disciplina la composizione della Giunta Provinciale, non fa riferimento alla necessità di una composizione tale che contempli la presenza dei due generi.

Ora, il quesito che Le poniamo è se sia possibile, in prima istanza peggiorare una previsione normativa, posto che la parità di rappresentanza è lontana dall’essere raggiunta e in seconda istanza Le chiediamo come sia possibile non adeguare la normativa locale allo spirito costituzionale e a tutte le sollecitazioni che giungono dalla Commissione Europea relativamente alla necessità di promuovere la parità di genere istituzionale ad ogni livello.

Per chiarire tutto ciò Le chiedo con una certa urgenza un incontro.

RingraziandoLa per l’attenzione ed in attesa di un gentile riscontro, Le porgo i più cordiali saluti.

*

La Presidente del “Comitato non Ultimi”
dott.ssa arch. Giulia Robol

 

 

*

Spettabile Assessorato alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia dell’Assessora Stefania Segnana

Gentile Assessora,
tra le sue competenze risulta esserci anche quella relativa agli “interventi per la realizzazione delle pari opportunità” e per tale motivo in qualità di Presidente del “Comitato non Ultimi”, Le chiedo, gentilmente, un incontro urgente per manifestarLe la preoccupazione relativa al disegno di legge, che modifica la legge elettorale, eliminando la modalità attuale di composizione delle liste, che prevede l’alternanza delle candidature di genere diverso e la possibilità di esprimere fino a3 preferenze.

Credo Le sino noti gli studi che confermano come la possibilità di esprimere fino a due preferenze di genere diverso agevoli l’elezione delle donne, mentre le 3 preferenze annullano tale ipotesi.

Se il disegno di legge fosse approvato, rappresenterebbe un arretramento, un’involuzione rispetto ai principi e allo spirito della nostra Costituzione che s’ispirano al raggiungimento della parità.

Tra l’altro va sottolineato come una modifica alla legge elettorale provinciale sarebbe utile al fine di prevedere la composizione della Giunta Provinciale nel rispetto delle pari opportunità e quindi prevedendo una pari presenza di donne e uomini al suo interno.

Crediamo che una Sua presa di posizione al fine di evitare che il disegno di legge a firma della consigliera Masè venga approvato, sarebbe auspicabile e necessario per assolvere alla competenza assegnataLe.

In attesa di un Suo gentile riscontro e nella fissazione di un appuntamento, Le porgo cordiali saluti.

 

*
La Presidente del Comitato Non Ultimi
dott. arch. Giulia Robol

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.