VIDEONEWS & sponsored

(in )

DEGASPERI (OCT) – INTERROGAZIONE * AFFIDAMENTI PAT / 2011: « INCARICO PER 773 MILA EURO, IL DOTTOR A. Z. ERA CONTEMPORANEAMENTE AD TRENTINO NETWORK E VICEPRESIDENTE CREATE NET »

Egregio Signor Presidente del Consiglio Provinciale SEDE – Interrogazione a risposta scritta n. 8 – Trento, 20 novembre 2018

SULL’AFFIDAMENTO DI SERVIZI DA PARTE DI TRENTINO NETWORK AD UN’ASSOCIAZIONE

Da una verifica condotta e relativa ai dati pubblicati dalla società Trentino Network srl sul sito www.sicopat.provincia.tn.it si evidenziano le seguenti procedure:

Le procedure hanno come soggetto affidatario la associazione CreateNet, e dalla mera descrizione dell’oggetto del lotto pare che alcuni dei cosiddetti “atti esecutivi” non siano stati inseriti sul Sistema Informativo Contratti Osservatorio PAT. L’obbligo di pubblicazione persiste in capo alle amministrazioni pubbliche sia secondo quanto previsto dal Codice degli Appalti che dalla normativa provinciale. Si fa per esempio riferimento al “secondo atto esecutivo 2015” e al “terzo atto esecutivo anno 2015” di cui non si è in grado di individuare i precedenti.

Dato rilevante è l’importo dei singoli “atti esecutivi”, i cui affidamenti risultano essere stati effettuati tutti con la modalità affidamento in economia – affidamento diretto o comunque con procedura negoziata senza previa indizione di gara.

Con codice identificativo di gara (CIG) 353548240 risulta essere stato stipulato nel corso dell’anno 2011 un atto il cui importo rientra nelle procedure di gara a rilevanza comunitaria pari a euro 773.000,00. In tale periodo, il dott. A. Z., che secondo quanto ricostruito all’epoca avrebbe ricoperto la carica di amministratore delegato di Trentino Network srl e responsabile unico del procedimento di tutti gli affidamenti in capo a CreateNet, risulterebbe essere stato contemporaneamente anche vicepresidente della stessa associazione CreateNet.

 

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per conoscere:

1. Se vi sia a monte un atto di definizione delle modalità di stipula e di esecuzione dei singoli atti citati in premessa; in caso di risposta affermativa se ne chiede copia con il dettaglio della durata, dell’importo nonché con indicazione dei soggetti preposti alla vigilanza sullo svolgimento delle attività;

2. I criteri alla base della scelta del contraente Associazione Createnet;

3. Se non vi sia un conflitto di interesse tra il ruolo ricoperto contemporaneamente dal dott. Z. nella società Trentino Network Srl e nell’associazione Createnet;

4. Il dettaglio (incluso data di stipula, importo, contraente e modalità di scelta) degli eventuali ulteriori altri atti esecutivi;

5. In caso di presenza di ulteriori atti esecutivi, il motivo del mancato adempimento agli obblighi di pubblicazione.

 

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

 

*

Cons. prov. Filippo Degasperi

 

 

 

***

Trento, 16 aprile 2020
Prot. n. A046/2020/213333/2.5-2020-18 Oggetto: interrogazione n. 8.

Con riferimento all’interrogazione in oggetto, si comunica quanto segue dopo aver acquisito le necessarie informazioni da Trentino Digitale Spa, società che ha incorporato Trentino Network a far data dal 1° dicembre 2018.

Il 7 aprile 2011 è stata sottoscritta una convenzione fra l’associazione Create-Net e Trentino Network a firma dell’allora Presidente di quest’ultima con validità sino al 31 dicembre 2013.
La medesima è stata revisionata il 2 gennaio 2012 da analogo atto, con durata sino al 31 dicembre 2018.

La modifica era connessa allo sviluppo del progetto provinciale NGAN che richiedeva delle competenze tecniche specializzate all’interno del centro di ricerca, oggi facente parte della Fondazione Bruno Kessler.
La convenzione fissava un massimale di spesa di 1,5 milioni di euro per anno solare, prevedendo la regolamentazione degli incarichi tramite “atti esecutivi”.

Le premesse su cui si fondava la convenzione erano le seguenti:

• il ruolo di Create-Net (CN) quale centro di eccellenza in materia di ricerca e innovazione nell’ambito ICT avente l’obiettivo di creare sinergia tra istituzioni accademiche, centri di ricerca e aziende in Europa e nel mondo, al fine di portare alla Provincia benefici significativi tramite l’introduzione di “innovazione tecnologica” nella filiera dell’economia locale;

  • il sostegno diretto alle attività di ricerca dell’associazione da parte della Provincia (Accordo di Programma tra la stessa e la Fondazione Bruno Kessler sulla base del “Programma pluriennale della ricerca per la XIV legislatura”, approvato con deliberazione della Giunta provinciale n. 2902 del 14 dicembre 2010);
  • le competenze avanzate dall’associazione sia nella ricerca che nell’ingegneria delle infrastrutture e dei servizi di telecomunicazione;
  • la conoscenza dell’associazione dell’ecosistema locale delle infrastrutture e dei servizi di telecomunicazione, derivante dalle attività di valutazione dell’infrastruttura locale della rete di accesso, di collaudo ed evoluzione della rete Winet e di studio delle possibili evoluzioni della rete di accesso in fibra ottica;
  • il ruolo dell’allora Trentino Network di società a capitale pubblico che gestiva le reti per le telecomunicazioni presenti sul territorio provinciale e, su queste reti, forniva servizi alle PA trentine e agli operatori del mondo delle telecomunicazioni, perseguendo tali obiettivi tramite una continua attività di innovazione riguardo alle tecnologie ed ai processi produttivi;
  • la necessità per Trentino Network di avvalersi delle professionalità e delle competenze presenti in CN rendendo efficace la sinergia tra ricerca e mercato nel settore locale delle infrastrutture dei sistemi e dei servizi di telecomunicazione;
  • la deliberazione della Giunta provinciale n. 1983 del 3 settembre 2010 che ha approvato l’Accordo Quadro per la realizzazione e gestione di un wireless and optical test bed laboratory (WOTBL), tra l’Università degli Studi di Trento, la Provincia e Trentino Network, con la partecipazione del Centro di Ricerca CREATE-NET.

    La convezione in esame non era soggetta all’applicazione del d.lgs 163/2006 ai sensi di quanto previsto dall’art. 19, comma 1, lettera f) (servizi di ricerca e sviluppo diversi da quelli i cui risultati appartengono esclusivamente alla stazione appaltante, perché li usi nell’esercizio della sua attività, a condizione che la prestazione del servizio sia interamente retribuita da tale amministrazione).

    All’atto della stipula dei contratti non si è ravvisato conflitto d’interesse: al momento della nomina del dott. A. Z. in Trentino Network, lo stesso, all’interno dell’associazione, ricopriva il ruolo di Vice Presidente non operativo, limitato al supporto nelle relazioni istituzionali con gli Associati e con la Provincia.

    Gli obblighi di pubblicazione dei dati relativi agli affidamenti oggetto dell’interrogazione sono stati rispettati a partire da quando sono diventati effettivi sulla base delle norme nazionali e provinciali, nonché delle direttive della Provincia alle proprie società partecipate.

    Le informazioni relativi agli atti esecutivi stipulati con Create-Net prima dell’entrata in vigore degli obblighi di pubblicazione nonché la copia della sopra richiamata Convenzione possono essere richiesti a Trentino Digitale Spa mediante istanza di accesso ai sensi dell’art. 147 del regolamento interno del Consiglio provinciale.

Distinti saluti.

 

L’ASSESSORE
– dott. Achille Spinelli –

 

 

 

 

 

LINK DOMANDA

https://www.file-pdf.it/2020/04/17/idap971684/

 

 

LINK RISPOSTA

https://www.file-pdf.it/2020/04/17/idap1341416/