News immediate,
non mediate!

Candidata FdI Cinzia Cellucci (Comune Rovereto) – Lettera ai cittadini

Categoria news:
OPINIONEWS

CARABINIERI – FORESTALI – AMBIENTALI – AGROALIMENTARI * “ALBERI PER IL CLIMA”: « OPERE DI FORESTAZIONE, IL 19/3 A SPILAMBERTO (MO) PIANTAGIONE IN UN’AREA DI 15 ETTARI »

Scritto da
11.00 - lunedì 18 marzo 2024

Domani mattina alle ore 10:30 a Spilamberto (Mo), nascerà un nuovo bosco nell’area dell’ex Sipe (Stabilimento Italiano Prodotti Esplodenti). Dove si costruivano bombe troveranno ora posto alberi e arbusti. L’evento fa parte del progetto del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri denominato “Alberi per il clima”, finanziato dalla Banca d’Italia e inserito nella Campagna di forestazione nazionale “Foresta Italia” di Rete Clima promossa in partnership con Coldiretti e Pefc Italia.

Prosegue l’attività del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari (Cufa) con il progetto “Alberi per il Clima”, finanziato dalla Banca d’Italia e inserito nella Campagna di forestazione nazionale “Foresta Italia” di Rete Clima promossa in partnership con Coldiretti e PEFC Italia. Il progetto prevede la piantagione di 4500 piante forestali in 4 diverse aree del territorio nazionale.

Dopo il positivo riscontro dell’evento inaugurale svoltosi a Roma il 30 novembre scorso nel quartiere Mezzocammino, che ha visto la messa a dimora di 1500 piante tra alberi e arbusti, e poi ancora le piantagioni eseguite a Benevento e Statte (TA), domani, 19 marzo, sarà la volta di Spilamberto (MO) dove nascerà un nuovo bosco nell’area ex SIPE (Stabilimento Italiano Prodotti Esplodenti). Qui, dove si costruivano bombe, troveranno ora posto alberi e arbusti con lo scopo di aumentare la naturalità del territorio, di migliorare la qualità della vita di chi fruisce del
territorio stesso e di contribuire a contrastare il riscaldamento climatico.

Si tratta di un’area di circa 15 ettari che l’Amministrazione Comunale ha voluto mettere a disposizione per riqualificare un’area che in passato era dedicata alla produzione di materiale bellico. Adesso, grazie anche ad un bando del PNRR che il Comune di Spilamberto si è aggiudicato, tutta l’area verrà riqualificata. La boscaglia monospecifica di robinie nata nell’abbandono dell’area lascerà il posto ad un bosco polispecifico ed in grado di ospitare biodiversità e di fornire servizi ecosistemici per la popolazione.

“Un tempo – spiega il Sindaco di Spilamberto Umberto Costantini – in questa zona era prevista la realizzazione di una enorme lottizzazione guidata dalla speculazione edilizia comprendente anche uno shopville con enormi parcheggi e sei strutture di grandi dimensioni. Non proprio la nostra idea di sviluppo territoriale. Oggi tutto questo è solo un brutto ricordo.

Questi luoghi inquinati in cui si facevano bombe, grazie ai nostri uffici supervisionati dal nostro assessore Massimo Glielmi, all’Unione Europea e alla Regione, sono stati bonificati. Oggi grazie a Rete Clima inizia la loro trasformazione in bosco. Non un ‘razzaio’ marcescente come quello cresciuto sopra alle aree che venivano utilizzate come discarica dei prodotti industriali, bensì un bosco progettato con tutti i crismi, un polmone verde che potrà dare ossigeno al nostro paese. L’avevamo promesso e lo stiamo realizzando.

Grazie a quanti stanno rendendo tutto questo possibile”. Il programma prevede per il giorno 19 marzo (con spostamento a mercoledì 27 marzo in caso di maltempo) il ritrovo alle ore 10:30 presso il parcheggio davanti al Comune in Piazza Caduti della Libertà dove ci sarà l’accoglienza del personale di Rete Clima. Successivamente, i saluti istituzionali apriranno l’evento che proseguirà con l’introduzione alle attività forestali: l’illustrazione delle corrette tecniche forestali per la piantagione degli alberi, la distribuzione dei guanti e dei materiali di lavoro, l’attività di forestazione, la consegna delle etichette aziendali da posizionare sugli alberi e, infine, la conclusione prevista per le 12:30 con i saluti.

Categoria news:
OPINIONEWS
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.