News immediate,
non mediate!

Gianpiero Lui – Candidato sindaco Rovereto (Tn)

Categoria news:
OPINIONEWS TN-AA

CONSIGLIO REGIONALE TN-AA * LAVORI AULA: «NOMINATE TRE COMMISSIONI REGIONALI / OK PROPOSTA PER ESPORRE LE BANDIERE LADINE NEI COMUNI INTERESSATI»

Scritto da
13.31 - mercoledì 15 maggio 2024

L’aula ha approvato la proposta di esporre le bandiere ladine nei comuni interessati. Il Consiglio regionale si è riunito oggi a Trento in seduta congiunta. Il presidente dell’aula ha aperto la riunione con la nomina dei Componenti delle Commissioni legislative. Si tratta di tre organismi con 11 elementi ciascuno i cui nomi sono stati indicati nella riunione dei capigruppo. La discussione iniziale si è focalizzata sulla volontà dei gruppi di minoranza tedesca di non volere fare parte delle commissioni in oggetto, in quanto propensi a lavorare per il superamento dell’ente Regione. Ogni commissione è stata quindi votata con voto elettronico: la Prima è stata approvata con 49 voti favorevoli e 6 astenuti ed è composta dai consiglieri Pamer, Schuler, Calzà, Bisesti, Valduga, Rohrer, Bosin, Rieder, Soini, Masè e Foppa.

La Seconda ha incassato 57 voti favorevoli e 7 astenuti ed è composta dai consiglieri Deeg, Walcher, Parolari, Repetto, Bianchi, Biada, Stanchina, Brunet, Oberkofler, Alfreider, Leiter-Reber. La Terza commissione,novità di questa legislatura, ha incassato 56 sì e 7 astenuti ed è composta dai consiglieri Amhof, Mair, de Bertolini, Segna, Girardi, Foppa, Angeli, Kaswalder, Ploner Alex, Maule, Oberkofler. Gli stessi organismi si riuniranno nel pomeriggio per eleggere i vertici delle commissioni, presidenze e vicepresidenze.

Il Consiglio a quel punto ha affrontato la relazione dell’ approvazione del Rendiconto del Consiglio regionale, per l’esercizio finanziario 2023 presentato dall’Ufficio di Presidenza, su proposta del Presidente del Consiglio regionale) e letta all’aula dal vicepresidente: si attesta su entrate per 53,2 milioni di euro, spese per 44,5 milioni di euro con un’eccedenza, fondi di riserva, di 8,6 milioni di euro. Il documento è stato approvato 29 sì e 27 astenuti. L’aula ha affrontato a quel punto la continuazione di un documento presentato da un consigliere per l’istituzione di una Commissione medico-scientifica per lo studio del fenomeno delle morti improvvise. Da parte della maggioranza è stato osservato come a livello governativo nazionale sia già stata avviata una commissione già al lavoro proprio su questo tema. Parere condiviso anche da una parte della minoranza, ma il tema ha comunque avviato una discussione molto partecipata.

La proposta di voto è stata respinta 42 voti negativi, 9 astensioni e 9 voti positivi. L’aula a quel punto ha preso in esame una mozione per impegnare la Giunta regionale a regolamentare l’uso e l’esposizione della bandiera ladina nei comuni di riferimento della Regione Trentino-Alto Adige. Il presidente della giunta regionale, durante un dibattito partecipato sul tema, ha manifestato il proprio sostegno a qualsiasi iniziativa volta a rafforzare l’identità ladina. La mozione è stata accolta con 58 voti favorevoli e sei astensioni. L’aula a quel punto ha trattato la mozione n. 5, per impegnare la Giunta regionale a sostenere il progetto “La Regione Fuori dai Vetri”. Un modo per promuovere le oltre 2000 opere d’arte che fanno parte del patrimonio dell’ente pubblico. Il percorso già avviato nella precedente legislatura trova la condivisione anche dell’attuale giunta regionale. Voto sul documento rimandato alla seduta pomeridiana.

*

(Per le regole della par condicio legate al voto di giugno per le elezioni europee il comunicato appare in forma essenziale e senza i nomi dei consiglieri intervenuti)

Categoria news:
OPINIONEWS TN-AA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DELLA FONTE TITOLARE DELLA NOTIZIA E/O COMUNICATO STAMPA

È consentito a terzi (ed a testate giornalistiche) l’utilizzo integrale o parziale del presente contenuto, ma con l’obbligo di Legge di citare la fonte: “Agenzia giornalistica Opinione”.
È comunque sempre vietata la riproduzione delle immagini.

I commenti sono chiusi.