VIDEONEWS & sponsored

(in )

SINDACATO POLIZIA STATO – FSP * ASSEGNAZIONE ELICOTTERO REPARTO VOLO VENEZIA: « LETTERA A ZAIA FEDRIGA FUGATTI E KOMPATSCHER, IL TRIVENETO RICHIEDE L’USO DI UN MEZZO ADEGUATO »

 

 

AL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO

Dott. Luca ZAIA

 

AL PRESIDENTE DELLA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

Dott. Massimiliano FEDRIGA

 

AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Dott. Maurizio FUGATTI

 

AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

Dott. Arno KOMPATCHER

 

Oggetto: X Reparto Volo della Polizia di Stato Venezia.

Assegnazione nuovo elicottero. Richiesta Vostro intervento e incontro.

 

Ill.mi Presidenti,

con la presente intendiamo porre la Vostra attenzione sulle problematiche di una realtà presente a Venezia, la cui attività ha importanti e strategiche ricadute sulla sicurezza e sul soccorso pubblico nelle Regioni e nelle Province che Voi rappresentate.

Pur non dipendendo né funzionalmente e nè economicamente dalle realtà che Voi vi pregiate di rappresentare, vogliamo porre l’attenzione su problematiche che le SS.LL. Ill.me riterranno certamente preminenti auspicando, in questo modo, un Vostro autorevole intervento presso i referenti nazionali del competente Ministero.

Il tutto nell’interesse della popolazione del Triveneto.

Il X Reparto Volo della Polizia di Stato di Venezia, ha una competenza territoriale molto vasta, ovvero è competente per tutto il Triveneto di tutti quei servizi che a causa della grande particolarità e varietà orografica del terreno, richiedono l’uso di un mezzo aereo adeguato ai tempi ed ai modi di utilizzo richiesti.

L’intero arco costiero dell’alto Adriatico nel cui alveo ricadono la laguna di Venezia ed i porti industriali di Trieste e Marghera, gli innumerevoli porti e località turistiche presenti lungo il litorale, il vastissimo territorio montuoso che comprende le Dolomiti con comprensori sciistici e turistici fra i più frequentati e conosciuti a livello non solo europeo ma mondiale, durante tutti i periodi dell’anno, fanno aumentare in maniera esponenziale la densità della popolazione. Da qui, ne consegue una maggiore e sempre più frequente richiesta di attività di servizi di Polizia che, in sinergia con tutte le altre Forze dell’Ordine, devono garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.

La competenza su città come Venezia, Verona, Vicenza, Padova, Trento, Bolzano, Udine, Belluno e Trieste, rende il X Reparto Volo di Venezia, fulcro di molteplici attività di supporto agli Uffici delle Questure e dei Compartimenti di Polizia Stradale.

Fondamentale ed indiscutibile è poi l’utilità nelle attività di ricerca e soccorso in montagna ed in mare. (in altre Regioni e città come Bologna, Milano, Pescara, Bari, Napoli, Reggio Calabria e Palermo sono stati anche stipulati accordi di collaborazione con il CAI e con il CNSAS).

Ultime, ma non certo per importanza, le innumerevoli richieste di trasporti sanitari che giungono da tutti i nosocomi del triveneto per il trasporto di “organi e plasma” verso i principali ospedali italiani.

Qui di seguito, a mero titolo esemplificativo, elenchiamo alcune attività in relazione alle quali il personale ed in mezzi in forza ed in dotazione a questo Reparto sono chiamati ad operare:

Venezia: vigilanza richiesta per numerose manifestazioni internazionali di carattere culturale e politico; sedime portuale per l’attracco di navi da crociera; aeroporto internazionale soggetto alla presenza di voli a rischio israeliani che richiedono particolari ed assidui servizi di vigilanza; trasporti e scorte di sicurezza; trasporti sanitari; trasmissione immagini in diretta per servizi di Ordine Pubblico (NO Grandi Navi, No Mose eec) e Polizia Giudiziaria; sopralluoghi.

Verona: vigilanza richiesta per il presidio del polo fieristico di richiamo internazionale; due squadre di calcio militanti nei campionati nazionali di serie A e B; scorte di sicurezza dei voli a rischio israeliani; importante crocevia ferroviario (Torino-Trieste); snodi nevralgici di grandi arterie autostradali quali la A4 Torino Trieste, la A22 del Brennero, la A13 Padova –

Vicenza: vigilanza del polo fieristico con esposizioni di prodotti di alta oreficeria.

Padova: presenza del polo universitario; concerti.

Trento: presenza polo universitario; sede di soventi meeting internazionali (Riva del Garda); Festival dell’economia, mercatini di Natale; Presenza della scuola di addestramento alpino di Moena, con la squadra cinofili che opera con cani da ricerca in superfice di persone scomparse in zone montane impervie che, insieme alla squadra istruttori di alpinismo può essere elitrasportata per velocizzare l’intervento. Inoltre il centro di Moena risulta essere da tempo piazzola di atterraggio per elicotteri di soccorso, come da mappe.

Bolzano: sede di manifestazioni sportive di coppa del mondo di sci e dei “mercatini di Natale”. Come per Trento evidenziamo la presenza del tratto autostradale della A22, principale arteria europea di collegamento con la Germania e il nord.

Cortina (BL): sede manifestazioni sportive quali la coppa del mondo di sci e Campionati del Mondo di sci Alpino 2021 e ora anche le Olimpiadi invernali.

Udine: squadra di calcio militante nel campionato nazionale di serie A e dalla prossima stagione anche la squadra del Pordenone che affronterà in campionato di serie B.

Trieste: manifestazioni veliche di grande richiamo internazionale.

A tali attività si aggiungono le molteplici richieste di sopralluoghi e vigilanza aerea di tutte le arterie autostradali principali del Triveneto con contestuale richiesta di riprese aerocinefotografiche.

Tutto ciò fa del Triveneto, quindi, un territorio vivo, variegato, fragile dal punto di vista geologico, strategico per la vita e l’economia del paese, quindi appetibile alla malavita e già infiltrato da fenomeni criminali. Si tratta infatti di un’area di confine, con una rotta balcanica di immigrazione clandestina e di passaggio di armi e droga costantemente attiva e presente. (Le attività illecite legate al traffico transnazionale di clandestini, armi e stupefacenti che si sviluppano secondo la c.d. “rotta balcanica” e sono oggetto di grande risalto internazionale nei momenti di tensione fra gli Stati confinanti, come peraltro avvenuto durante la chiusura della frontiera del Brennero).

Attualmente, i mezzi in dotazione al X° Reparto Volo, sono i seguenti:

01 elicottero bimotore A109A fabbricato nel 1980;
03 elicotteri monomotore AB206 fabbricati tra la fine degli anni ’80 ed il 1991;
03 aerei P68 Observer fabbricati nel 2000

Come potete evincere Voi stessi, gli elicotteri in dotazione, sono estremamente vetusti e con una manutenzione estremamente onerosa. L’unico elicottero bimotore, poi, ovvero l’A109A, è l’unico ed ultimo elicottero della sua serie in utilizzo, non solo alla Polizia di Stato, ma in tutte le Forze di Polizia e di tutte le Forze Armate. Immaginate Voi la difficoltà a reperire i pezzi di ricambio che sono praticamente introvabili e che ne rendono limitatissimo l’utilizzo. Stesso discorso vale per gli elicotteri AB 206 che, essendo monomotore, ne limitano l’utilizzo sopra i centri abitati ad una quota molto elevata per cui il mezzo aereo serve poco o a nulla.

L’espletamento quindi, dei servizi richiesti, è fortemente limitato anche a causa della ridotta capacità di carico, della strumentazione di bordo obsoleta (che rende difficoltosa se non impossibile l’effettuazione di attività in volo notturno e strumentale) della mancanza di alcune installazioni aeronautiche aggiuntive, quali il verricello per le missioni di ricerca e soccorso o il sistema di gestione delle telecamere per la trasmissione in diretta delle immagini alle S.O. delle Questure in occasione di grandi eventi (Il Carnevale di Venezia, la Mostra d’Arte Cinematografica e la Biennale d’Arte; sulla città di Verona la fiera Vinitaly; sulle città di Trento e Bolzano in occasione dei Mercatini di Natale).

Tutto questo rende quasi impossibile l’impiego dei mezzi del X Reparto Volo di Venezia che, per POTER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DEL PROPRIO

TERRITORIO, si vede COSTRETTO, in molte circostanze, a richiedere l’intervento di uomini e mezzi aerei provenienti da altri Reparti Volo della Polizia.

Il mezzo aereo che nel tempo è riuscito a mantenere “efficiente” il X Reparto Volo (con le chiare limitazioni del caso) è stato l’aereo P68 Observer che, grazie alla sua versatilità, è riuscito a garantire i servizi di trasporto (sanitari) e/o scorte di sicurezza, di Vigilanza Stradale e di Ordine Pubblico. (vedi i servizi in occasione del Giro D’Italia 2018 e 2019 nelle tappe che si sono corse nelle regioni di competenza).

Tutto questo, quindi, rende necessario l’acquisizione per il X Reparto Volo di Venezia, di un mezzo aereo moderno, con caratteristiche di potenza e di strumentazione tali per cui si possano realmente garantire tutti i servizi sin qui enunciati. Che abbia sistemi capaci di far fronte a tutte le necessità del caso (sistemi per la visione notturna, telecamere ad infrarossi, verricello per i recuperi sia in montagna che al mare o su qualsiasi terreno) e possa così rispondere alla sempre maggior richiesta di servizi di sicurezza e di ordine pubblico.

Sappiamo per certo che è in fase di acquisizione da parte della Polizia di Stato, di due elicotteri, presumibilmente l’AW139, macchina DI ULTIMA GENERAZIONE, MODERNA. EFFICACE, SICURA, che consentirebbe al X Reparto Volo di Venezia di far fronte a tutte le richieste del territorio. La capacità d’imbarco sino a 14 unità, quella di raggiungere la velocità di circa 150 nodi e di operare agevolmente sino a 3500 metri di altezza e la presenza di particolari dispositivi di serie consentirebbero di adempiere agevolmente a tutte le attività di Polizia.

L’immediata assegnazione di questo elicottero a Venezia, permetterebbe nell’arco di breve tempo, di avere sul territorio un servizio pienamente efficiente ed il conseguimento di risultati molto più rispondenti alla qualità ed alla professionalità del capitale umano impiegato attualmente presso il X Reparto Volo Polizia di Venezia.

Considerato quanto sopra descritto, gli scriventi segretari, auspicano di poter incontrare le SS.VV. per meglio far comprendere l’importanza di assegnare questo nuovo elicottero, in fase d’acquisto, presso il X Reparto Volo di Venezia e nel contempo auspicano altresì un fattivo interessamento da parte delle SS.LL. in indirizzo presso i competenti Uffici del Ministero dell’Interno, significando che la situazione è già stata portata all’attenzione del sottosegretario agli Interni On. Nicola Molteni, grazie all’interessamento di tre parlamentari eletti nella provincia di Venezia, On. Fogliani, On. Andreuzza e Sen. Pizziol.

Rimanendo in attesa di un gentile cenno di riscontro e confidando nella Vostra consueta sensibilità l’occasione è gradita per porgerVi i più cordiali saluti.

 

*

Il Segretario Generale Regionale FSP Polizia di Stato VENETO Mauro Armelao

Il Segretario Generale Regionale FSP Polizia di Stato F. V. G.

Juri Sacillotto

Il Segretario Generale Regionale FSP Polizia di Stato Trentino A.A. Eddy Blasizzo