VIDEONEWS & sponsored

(in )

SEN. DE BERTOLDI * DDL ZAN: « IL PARLAMENTO È PARALIZZATO DA UNA LEGGE DIVISIVA E LIBERTICIDA, MENTRE L’ECONOMIA PIANGE PER LA CRISI PANDEMICA »

“Mentre l’economia piange per la crisi pandemica, mentre si bloccano i licenziamenti perché non si è in grado di realizzare politiche attive del lavoro che supportino imprese e lavoratori, ovvero si bloccano gli sfratti per non saper dare risposte all’edilizia popolare sociale, ecco che il Parlamento viene paralizzato per una legge divisiva e liberticida, degna di Paesi antidemocratici ed autoritari. Questo è il ddl Zan, che vorrebbe imporre il pensiero unico, realizzare i dettati della comunità LGBT e zittire le opinioni liberali e le convinzioni religiose, come ben sostenuto sia dal mondo cattolico che da quello islamico”.

Lo ha detto in Aula il senatore di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro, nel corso del suo intervento.

“Non si vuole contrastare la violenza – sottolinea de Bertoldi – ma si vuole imporre un pensiero unico, mandando in carcere gli avversari politici, cioè coloro che la pensano diversamente, in perfetto stile repubbliche comuniste. Fratelli d’Italia si opporrà in ogni modo a tale repressione delle libertà, e pure all’introduzione nella scuola fin dalla tenera età della propaganda gender, che sarebbe deleteria per la fragilità della psiche dei giovani in fase di crescita, minando il diritto dovere dei genitori di formare i propri figli; davvero uno stile da Stato autoritario. Le sinistre stanno assumendosi una responsabilità gravissima, ignorando il pensiero del popolo italiano”.

“Il tutto – conclude de Bertoldi – mentre il ddl malattia ed infortunio dei professionisti è fermo da mesi nelle commissioni a causa di blocchi evidentemente strumentali e dall’incapacità del governo di trovare una copertura per garantire ai professionisti italiani il diritto di ammalarsi senza doverne pagare conseguenze sanzionatorie, come purtroppo ora accade”.