VIDEONEWS & sponsored

(in )

RETRIBUZIONI: CIVETTINI, 6,39 € PER PROGETTONE PAT / 7 € PER DETENUTI CARCERE TRENTO

(Fonte: Claudio Civettini) -«Azione 19» a 6,39 euro lordi all’ora. Ai detenuti 7 euro di retribuzione oraria con tredicesima e quattordicesima?
Uno scandalo, la Provincia intervenga.

Lo Stato in cui viviamo ha perso ormai ogni sostanziale identità per le palesi ingiustizie che stanno annidandosi all’interno di ogni scelta, fatta veramente di pancia, con l’adozione di un buonismo incredibile verso i delinquenti.

Infatti, è notizia nazionale, che ai detenuti lavoranti-compresi quelli “ospiti” nel Carcere di Trento, sarà corrisposta una paga oraria di 7 euro/ora più tredicesima e quattordicesima, mentre, invece, per i nostri cittadini residenti in Trentino, i quali spesso escono da situazioni drammatiche dal punto di vista occupazionale e del lavoro, con famiglie a carico, bollette da pagare e affitto, attraverso “Progettone” o “Azione 19”,viene corrisposto una paga oraria lorda di 6,39 euro/ora, senza ferie, senza Tfr, tredicesima né quattordicesima , con una stagionalità inaccettabile e con problematiche specifiche in caso di malattia

Un confronto inaccettabile che premia i delinquenti a scapito dei cittadini più sfortunati e che hanno subito gli effetti della lunga crisi economica che ci ha attanagliato. Crisi-che per il Governo-non ha colpito il mondo carcerario, questa volta profumatamente premiato, molto di più dei veri detenuti del sistema, ossia le Guardie Carcerarie.

Un Governo che così letto ha nel suo Dna un populismo rivolto alla delinquenza, dimenticandosi degli italiani in piena miseria e proprio per questo, la Provincia di Trento, vivendo quell’Autonomia strutturale che ci compete, ha il dovere di segnalare tale incongruità al Governo e, insieme, adottare adeguati provvedimenti affinché il welfare locale, recependo l’Interrogazione n. 5057/XV, metta i lavoratori di “Azione 19” e del “Progettone” quanto meno nella medesima posizione dei detenuti per giungere il salario minimo di almeno 1.000 euro mensili garantiti, quale diritto per tutte le famiglie trentine.

 

 

*

consigliere Claudio Civettini
Lista Civica Trentina

 

 

 

Foto: archivio Carcere Spini di Gardolo