News immediate,
non mediate!

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * DANTEDÌ: « IPRASE CELEBRA IL SOMMO POETA ATTRAVERSO UNA SERIE DI PERCORSI FORMATIVI RIVOLTI AI DOCENTI DI OGNI ORDINE E GRADO »

Scritto da
7:07 - 26/03/2021

Dantedì: percorsi formativi rivolti ai docenti della scuola trentina. A settecento anni dalla morte del Sommo Poeta, IPRASE lo celebra con una rassegna ideata per docenti e studenti.

Nel 700esimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri, Iprase celebra il Sommo Poeta attraverso una serie di percorsi formativi rivolti ai docenti di ogni ordine e grado e agli studenti delle scuole superiori del Trentino. L’iniziativa si prefigge di indagare ulteriormente la riconosciuta centralità dell’autore della Commedia, inteso sia come modello linguistico e culturale, sia come imprescindibile punto di riferimento all’interno di una visione, anche didattica e pedagogica, autenticamente interdisciplinare e multiculturale. Il primo appuntamento, aperto a tutti i docenti in servizio nelle istituzioni scolastiche e formative provinciali, è un webinar fissato alle ore 17 di lunedì 12 aprile 2021. In questo seminario, Manuele Marinoni offrirà un approfondimento sulla figura di Dante come modello linguistico e culturale, in ottica multidisciplinare e multiculturale. I seminari proseguiranno poi in autunno con la rassegna “Dante a scuola. A scuola con Dante”, un ciclo di webinar rivolto ai docenti dei diversi ordini di scuola e agli studenti delle scuole superiori.

Il 25 marzo è il Dantedì, la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri. La data è quella che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia, e l’edizione del 2021 è ancora più significativa perché cade a 700 anni dalla sua morte, avvenuta come noto il 14 settembre 1321. Iprase, in occasione di questo anniversario, offre a docenti e studenti un ricco calendario di incontri pensati per ricordare il “padre fondatore” della lingua italiana.

Il primo appuntamento dal titolo “Dante e la cultura medievale: un modello multidisciplinare per la scuola” è un webinar, che si terrà il 12 aprile, nel quale il relatore, Manuele Marinoni,analizzerà la Divina Commedia attraverso alcune importanti e significative connessioni con gli ambiti storici, filosofici, scientifici e matematici, allo scopo di rendere il più aperta possibile la comprensione del complesso e davvero universale impianto concettuale che sta a fondamento dell’opera dantesca.

Poi a partire dal mese di settembre la rassegna entrerà nel vivo con un ciclo di webinar, rivolto a tutti i docenti e articolato in tre percorsi formativi distinti per ordine di scuola, finalizzati a sottolineare, attraverso interventi di taglio sia teorico che laboratoriale, l’attualità del modello dantesco, la sua centralità nel canone letterario occidentale, nonché le sue straordinarie potenzialità in ambito pedagogico e didattico, anche in una prospettiva multiculturale e multidisciplinare.

Nella prima sezione, il noto linguista e professore emerito di Storia della lingua italiana Luca Serianni aprirà la rassegna martedì 21 settembre 2021, illustrando alcune possibilità di didattica dantesca nei diversi ordini di scuola, con particolare attenzione ai fenomeni di natura linguistica. La prima sezione, oltre a Luca Serianni, vedrà impegnati anche Roberta Capelli dell’Università di Trento, che interverrà su Dante come centro del canone e modello per la tradizione successiva, e Manuele Marinoni di Pavia, con un intervento dal titolo La funzione Dante nella poesia italiana del Novecento.

Una seconda sezione proporrà in sintesi tre distinti percorsi formativi rivolti, oltre che ai docenti di scuola superiore, anche ai docenti di scuola secondaria di primo grado e di primaria, perché Dante, la sua storia e l’architettura della sua opera – tipicamente oggetto di studio del triennio delle scuole superiori – possono risultare adatti, con obiettivi e finalità diversificate in ragione del diverso ordine di scuola, anche a un pubblico più giovane.

La terza e ultima sezione, rivolta agli studenti e attualmente ancora in via di definizione, vedrà infine la partecipazione, tra gli altri, di Umberto Brunetti (Pesaro), autore di una Urbineide in terzine dantesche, che proporrà inizialmente uno sguardo inedito su Dante e la Divina Commedia, incentrato su alcuni esempi contemporanei di riscrittura e parodia, e successivamente un’attività laboratoriale di scrittura rivolta agli studenti.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.