L’abbraccio del presidente Fugatti ai carabinieri in congedo. Il governatore in visita alla sede dell’associazione: “Grazie per il vostro impegno nel volontariato”.

“Sappiamo quanto averte lavorato in favore della comunità trentina indossando la divisa. Oggi mettete disposizione del territorio la vostra esperienza, operando quotidianamente come volontari: per il vostro impegno vi rivolgo un grazie sincero anche a nome di tutti i trentini”.

Il presidente della Provincia autonoma Maurizio Fugatti ha salutato con queste parole la rappresentanza della sezione del capoluogo dell’associazione nazionale dei carabinieri in congedo “Generale Michele de Finis”, che lo ha accolto nella propria sede in viale dei Tigli. Oltre al governatore, hanno accettato l’invito dell’associazione guidata dall’ufficiale Silvano Fedi anche il presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder e l’omologo in Consiglio regionale Roberto Paccher.

L’ufficiale Fedi e il segretario della sezione Francesco Azzola hanno presentato agli ospiti l’organizzazione dell’associazione, che conta circa 400 soci (250 carabinieri in congedo) e una ventina di appartenenti al gruppo dei volontari. Tutti – è stato detto – sono a disposizione della cittadinanza. Il presidente del Consiglio provinciale Kaswalder ha ricordato l’importanza del lavoro svolto dai rappresentanti dell’Arma nel capoluogo come nei piccoli centri delle valli, dove anche dopo il congedo vengono riconosciuti come figure di riferimento. “

Un carabiniere è per sempre. Sempre tra la gente, a disposizione di chi ha bisogno di un aiuto” ha evidenziato il presidente del Consiglio regionale Roberto Paccher, che ha aggiunto: “Il vostro impegno accanto ai cittadini non è stato per voi solo un lavoro, ma una missione. Per questo vi ringraziamo”. Dopo aver posato per le foto di rito, i tre massimi rappresentanti delle istituzioni trentine e regionali hanno lasciato una dedica sul libro dei visitatori.