VIDEONEWS & sponsored

(in )

MIRELLA SERAFINI * CONSIGLIERE COMUNALE RIVA DEL GARDA (TN): URBANISTICA: « OK ALLA PERMUTA TRA L’AREA EX CATTOI E IL PALAZZO COMUNALE – NUOVA SEDE ALL’ EX CATTOI »

La mia idea: “Permuta tra ex Cattoi e Palazzo comunale – Nuova sede all’ex Cattoi”

In considerazione dell’interessamento palesato dalla attuale proprietà dell’Area ex-Cattoi, in merito ad un’eventuale permuta, ritengo sia doveroso da parte mia, quale consigliere comunale, esporre di seguito un’idea che rappresenta una novità nel panorama delle recenti proposte apparse sulla stampa.

Nel dicembre 2016 (anteriormente all’Asta espletata il 10.01.2017) – avevo lanciato una prima idea con il consigliere Marco Martini: “Il Comune può cedere alla Provincia immobili finora inutilizzati in cambio delle risorse per l’acquisto del compendio” (allegati 1, 2 e 3)

Nel mese di ottobre 2018 avevo pensato ad un’altra idea: sull’area ex Cattoi poteva sorgere una facoltà legata al turismo -un Campus– un’offerta di formazione, di riqualificazione specialmente per quelle persone che perdono il lavoro in un età in cui si è troppo “vecchi” per essere assunti in qualsiasi attività lavorativa e troppo “giovani” e distanti dall’età pensionabile.” (allegati 4 e 5)

Quale è ora la mia idea: permutare il Palazzo del Comune!

Ubicato in un posto bellissimo, in riva al lago, privo di parcheggio, mal raggiungibile dagli utenti, uffici mal disposti, impianto di riscaldamento che non ha mai funzionato bene e con costi di manutenzione molto elevati.

In questo palazzo, di antico è rimasto solo la sala Sacro Monte (vicino alla ragioneria) con il portoncino blindato in ferro con la cornice della porta originale del ‘500 con relativo stemma del Clesio.

Secondo me questo palazzo è più “appetibile” che Palazzo San Francesco, dove è stata lanciata un’idea di un hotel di lusso. Non credo sarebbe una soluzione valida anche perché Riva non ha bisogno di altri hotel.

Speriamo che l’Amministrazione comunale tolga il “muro” e che decida di confrontarsi con l’attuale proprietà.

Cosa fare quindi dell’area Ex-Cattoi, una volta acquisita?

Il nuovo Comune, costruito ad hoc, che si “sposi” bene con il territorio adiacente (potrebbe essere di spunto il nuovo comune di Nago-Torbole in fase di edificazione), con annessi parcheggi riservati agli utenti e ai dipendenti comunali.

 

 

*

Mirella Serafini

Consigliere Comunale del Comune di Riva del Garda e della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro

 

 

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2018/12/Articolo-Ex-Cattoi-Permuta-30.12.2018.pdf” title=”Articolo Ex-Cattoi (Permuta) 30.12.2018″]