Indagine dell’Istituto Demopolis: le priorità di Governo degli italiani. L’effetto dell’emergenza Covid modifica l’agenda dei cittadini: la sanità passa dal 5° al 2° posto. Il tema immigrazione scivola dalla quarta all’ottava posizione.

Lavoro e occupazione restano saldamente in testa alle attese degli italiani rilevate dall’Istituto Demopolis.

Sono le politiche per l’occupazione ed il lavoro la priorità assoluta indicata al Governo dall’83% degli italiani. Al secondo posto, con il 75%, gli investimenti nella sanità. Sul podio dei cittadini, con il 72%, anche la riduzione della pressione fiscale: sono i dati che emergono dall’indagine realizzata dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento. I due terzi degli intervistati vorrebbero un serio piano di investimenti per la scuola, il 61% la semplificazione della burocrazia; quasi 6 su 10 chiedono più sicurezza urbana e un maggiore contrasto alla criminalità.

L’effetto dell’emergenza Covid ha modificato, in modo sostanziale, l’agenda dei cittadini: se il lavoro si conferma stabilmente in prima posizione, appare significativo – nel trend Demopolis – il passaggio della sanità dal quinto al secondo posto nelle priorità degli italiani: dal 62% di 15 mesi fa al 75% di oggi.

Altro effetto significativo riguarda il tema dell’immigrazione che scivola dalla quarta all’ottava posizione di oggi: nel luglio 2019 il controllo dei flussi migratori era ritenuto prioritario dal 66% degli italiani; oggi resta centrale per un italiano su due.

“Le questioni economiche e sanitarie derivanti dalla pandemia – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – hanno modificato le preoccupazioni delle famiglie. L’emergenza Covid ha rafforzato negli italiani la consapevolezza di quanto sia importante poter contare sulla sanità pubblica”.