PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (12ma puntata format Tv)

INFORMATIVA FINANZIARIA AL 31 MARZO 2020 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L’ITALIA

Risultati consolidati del primo trimestre del 2020(1)

  • Traffico sulla rete del Gruppo in diminuzione del 20,7%
  • Ricavi operativi pari a 728 milioni di euro, con un decremento di 168 milioni di euro

    (-19%)

  • Margine operativo lordo (EBITDA) pari a 391 milioni di euro, in riduzione di 93 milioni di euro (-134 milioni di euro su base omogenea)(2)
  • Utile del periodo di pertinenza del Gruppo pari a 68 milioni di euro, con un decremento di 78 milioni di euro (-109 milioni di euro su base omogenea)(2)
  • Investimenti operativi pari a 105 milioni di euro
  • Cash flow Operativo (“FFO”) pari a 224 milioni di euro, in diminuzione di 22 milioni

    di euro (-117 milioni di euro su base omogenea)(2)

  • Indebitamento finanziario netto del Gruppo al 31 marzo 2020 pari a 8.341 milioni di euro, in decremento di 51 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2019 (8.392 milioni di euro)
  • Stante il downgrade del rating a livello “sub investment grade” conseguente le modifiche introdotte in modo unilaterale e retroattivo con il DL Milleproroghe, e quindi l’impossibilità di reperire fonti di finanziamento sul mercato, Autostrade per l’Italia ha dovuto ricorrere ad un finanziamento messo a disposizione dalla controllante Atlantia per un importo fino a 900 milioni di euro per garantire manutenzioni e investimenti, autorizzati dal Concedente, per una piena gestione in sicurezza della rete
    • Prosegue il piano accelerato di manutenzioni in totale rispondenza con il Piano di Trasformazione 2020-2023
    • Con riferimento alla trattativa in corso con il MIT, in funzione degli sviluppi della stessa e del quadro normativo e/o regolamentare, Autostrade per l’Italia mantiene la facoltà di avvalersi di tutti gli strumenti convenzionali a tutela, pur continuando a confidare in una rapida e positiva soluzione della vicenda

      Roma, 11 giugno 2020 – Il Consiglio di Amministrazione di Autostrade per l’Italia S.p.A., riunitosi il 10 giugno 2020 sotto la presidenza dell’ing. Giuliano Mari, ha approvato l’informativa finanziaria al 31 marzo 2020 del Gruppo Autostrade per l’Italia.
      Nella predisposizione dell’informativa finanziaria al 31 marzo 2020 è stata confermata, rispetto a quanto già ampiamente illustrato nella Relazione Finanziaria Annuale 2019, la valutazione della capacità della Società e del Gruppo di continuare a operare in continuità, secondo quanto previsto dal Codice Civile e dai principi contabili IFRS. Il Consiglio di Amministrazione di Autostrade per l’Italia, fermo restando i fattori di incertezza illustrati nella Relazione Finanziaria Annuale 2019, ha predisposto l’informativa finanziaria al 31 marzo 2020 nella prospettiva della continuità aziendale, alla luce delle azioni intraprese a sostegno del fabbisogno finanziario della Società , nonché della ragionevole possibilità di raggiungere un accordo con il Governo e il MIT (che assicurerebbe un equilibrio strutturale e di lungo periodo e permetterebbe ad Autostrade per l’Italia di stabilizzare la struttura finanziaria, grazie anche a un più agevole accesso al mercato del credito), che portano a ritenere tutti i fattori di rischio e incertezza ragionevolmente superabili.

    Andamento gestionale del Gruppo Andamento del traffico

    Nel primo trimestre 2020 sulla rete autostradale del Gruppo il traffico è diminuito del 20,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente3. La diminuzione ha riguardato in particolare i chilometri percorsi dai veicoli a “2 assi”, in calo del 23,4%, mentre i veicoli a “3 o più assi” hanno fatto registrare una flessione del 5,9%. La mobilità del primo trimestre ha risentito sensibilmente degli effetti della diffusione del Covid-19 nel Paese, manifestatisi a partire dall’ultima settimana del mese di febbraio, e dei successivi necessari provvedimenti di progressiva limitazione degli spostamenti.

     

    2020-06-11_ASPI_1Q2020-ITA