VIDEONEWS & sponsored

(in )

CAVADA (LEGA TRENTINO) * SERVIZI SANITARI: « SODDISFATTO PER L’IMPORTANZA DATA AGLI OSPEDALI DI VALLE, IL TERRITORIO È OROGRAFICAMENTE COMPLESSO »

Felice per il contenuto presentato dalla Giunta Fugatti per quanto riguarda il programma di sviluppo strategico 2021-2025 dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari dato che si garantisce un servizio sanitario serio anche nelle valli così come richiesto dai valligiani. Del resto anche la pandemia Covid-19 ha dimostrato l’importanza degli ospedali di Valle nell’affrontare l’emergenza.

Concordo infatti nella scelta fatta che garantirà adeguati servizi di pronto soccorso, diagnostica, punto nascita, ma anche lo sviluppo di vere e proprie eccellenze che riguardano la Val di Fiemme e Fassa con il reparto di ortopedia.

Non sempre infatti si può accentrare certi servizi con la visione di un super ospedale nel capoluogo. Sono infatti ben vivi i ricordi che riguardavano molte partorienti che non potevano partorire vicino a casa – e semmai si ritrovavano costrette ad affrontare un momento delicato come il travaglio in condizioni assurde – così come l’esigenza da parte dei valligiani di non essere costretti a fare lunghi spostamenti per motivi di salute. Ci troviamo infatti di fronte a un territorio che orograficamente è complesso e questo aspetto è stato tenuto in considerazione da parte della Giunta.

Dobbiamo tener conto anche dell’importanza degli ospedali di valle in occasione dell’epidemia Covid-19 che non possiamo considerarla conclusa, ma di cui dobbiamo accettarne una convivenza che presumibilmente si protrarrà nei prossimi anni. Motivo per cui gli ospedali di Valle – così come avvenuto nei mesi bui che ci siamo lasciati alle spalle – assumeranno una sempre maggiore importanza e ciò non a scapito di Trento -dato che la città ospita la facoltà di medicina e chirurgia fortemente voluta da questa amministrazione provinciale che con il suo lavoro cerca di non lasciare nessuno indietro.

In quest’ottica anche il nuovo Ospedale di valle – e innanzitutto la sua adeguata progettazione – potrà garantire validi servizi per il benessere degli abitanti della Val di Fiemme, Fassa e Cembra.

Questo quanto dichiarato in una nota dal Consigliere provinciale Gianluca Cavada