INTERVISTA AL SEGRETARIO UIL TRASPORTI DEL TRENTINO

NICOLA PETROLLI

Focus su: Trasporto urbano Trento - Rovereto/Riva del Garda

 Ferrovia Trento/valli Avisio - Contratto Pat

Oggi la Giunta dell’ANM ha incontrato il Ministro Bonafede per segnalare l’urgenza di un prolungamento della disciplina emergenziale il cui termine finale, fissato al 31.1, è stato sinora prorogato solo per i processi amministrativi mentre analoga previsione non è stata ancora adottata per i processi civili e penali.

Il Guardasigilli, consapevole delle esigenze organizzative degli uffici giudiziari sottese all’istanza dell’ANM e dell’urgenza di provvedere, ha fatto presente che è allo studio in tempi rapidissimi un intervento che tenga conto della necessità di mantenere la vigenza della normativa emergenziale.

Nel perdurare dell’emergenza pandemica, l’ANM ha anche segnalato la necessità di considerare nel piano strategico nazionale di vaccinazione, tra i lavoratori addetti ai servizi essenziali, anche quelli del comparto giustizia.
in particolare l’ANM ha sottolineato che la comunità giudiziaria, complessivamente considerata, è per sua natura esposta a rischio di contagio per il grande afflusso degli operatori e dell’utenza in ambienti non sempre idonei a garantire un’adeguata areazione e misure di distanziamento sociale. La creazione di focolai di infezione, eventualità non infrequente, impatta gravemente, in termini di rallentamento, sul servizio giustizia reso nell’interesse dei cittadini.

Il Ministro si è dichiarato sensibile alla problematica che involge tuttavia profili decisionali di competenza del dicastero della Salute e del CTS con i quali intenderebbe avviare un’interlocuzione a riguardo