PROVINCIA DI TRENTO

Giornata dell'Autonomia 2019 - video integrale tv -

Merlo e Donei contro lo spopolamento delle montagne. Più servizi nelle valli: pronto soccorso, asili nido, assistenza per gli anziani e contributi per i negozi di montagna.

Le valli trentine sono a rischio spopolamento: la popolazione invecchia in un territorio montano dove spesso l’orografia non agevola l’erogazione dei servizi sanitari e assistenziali, rivolti alla fasce più deboli delle nostre comunità, gli anziani e i minori.

L’invecchiamento della popolazione – affermano Giulia Merlo e Cristina Donei, candidate alla elezioni suppletive nei collegi di Trento e Pergine per Alleanza Democratica Autonomista – crea nuovi bisogni di cura per i nostri anziani, prevalentemente di tipo domiciliare ma anche in struttura, che devono essere garantiti con la massima efficienza e uguale valore a tutti i territori.

Pensiamo alle realtà di valle, spiegano le due candidate, caratterizzate da Comuni di piccole dimensioni e da innumerevoli frazioni: qui devono essere incrementati gli sforzi per garantire un servizio di qualità e a supporto delle famiglie che spesso si trovano da sole ad affrontarne tutte le difficoltà, connesse. Non bisogna, infatti, sottovalutare il rischio del progressivo indebolimento del presidio delle zone di montagna, spesso frutto di scelte obbligate per i cittadini, che devono abbandonare le valli per carenza di servizi.

Merlo e Donei sottolineano l’importanza di sostenere i centri di aggregazione periferici, come i negozi multiservizi di montagna, luoghi di relazione e di occupazione, per i quali devono essere assolutamente reintrodotti e potenziati i contributi per il loro valore sociale.

Per i nostri bambini deve essere garantito il servizio degli asili nido in modo capillare sui territori. Senza il negozio di prossimità gli anziani si sentono più soli, senza gli asili nido, i Comuni e le frazioni si spopolano.

Le candidate di Alleanza Democratica Autonomista sostengono la necessità di potenziare i pronto soccorso periferici: gli abitanti delle Valli devono poter contare su un presidio di prossimità in caso di emergenza, al pari di chi vive in città. Per questo è ’necessario potenziare il pronto soccorso e garantire un servizio di alta qualità su tutto il territorio provinciale, perché la garanzia della salute dei cittadini è un fattore primario per una comunità.

 

*

Alleanza Democratica Autonomista