VIDEONEWS & sponsored

(in )

AC TRENTO * CALCIO: « AL “BRIAMASCO” LA SFIDA CONTRO I RODIGINI TERMINA ZERO A ZERO, I GIALLOBLÙ CI PROVANO FINO ALLA FINE E CONQUISTANO IL TERZO PAREGGIO CONSECUTIVO »

Il Trento non riesce ad abbattere il muro dell’Adriese. Al “Briamasco” la sfida contro i rodigini, valevole per la quindicesima giornata del girone d’andata, termina zero a zero. I gialloblù recriminano per un rigore non concesso ad Aliù nel primo tempo (evidente fallo di mano di Tiozzo) e nella ripresa giocano per mezz’ora in inferiorità numerica a causa dell’espulsione comminata a Pattarello. Con tre gare ancora da recuperare gli aquilotti salgono a quota 23 in classifica, in quarta posizione a meno quattro dal Mestre capolista. Domenica si torna in campo a Campodarsego e mercoledì – notizia che i crismi dell’ufficialità – verrà recuperata la sfida contro la Luparense, rinviata lo scorso 20 dicembre.

Live match.

Mister Parlato deve fare a meno dell’infortunato Affolati e degli acciaccati Bran e Ferri Marini e si affida a Cazzaro in porta, mentre la linea difensiva è composta da Dionisi e Tinazzi sulle corsie esterne con Trainotti e Salviato al centro. In mediana Gatto agisce da playmaker con capitan Pilastro e Osuji interni, mentre Pinto è il trequartista alle spalle del tandem formato da Aliù e Belcastro.
Primo tempo che inizia con le due squadre contratte e attente più a difendere che offendere. La partita si accende al minuto 20 con il Trento che reclama (giustamente) un calcio di rigore: azione che si sviluppa dalla sinistra con la sovrapposizione di Tinazzi che, servito da Belcastro, mette al centro un preciso cross sul quale si avventa Aliù, che incorna di prepotenza con Tiozzo che respinge il colpo di testa del centravanti con il braccio, decisamente largo rispetto al tronco. L’arbitro lascia proseguire e, sulla respinta, la palla finisce tra i piedi di Pinto, che calcia in diagonale ma Scarparo respinge nei pressi della linea di porta.

Il match si accende e gli ospiti provano a reagire con una conclusione da fuori di Rosso che impegna Cazzaro. Qualche minuto più tardi è nuovamente Aliù a rendersi pericoloso con un altro colpo di testa, dopo cross di Dionisi, con la palla che termina però alta. Il primo tempo si chiude con l’infortunio occorso ad Osuji costretto, ad inizio ripresa, a lasciare il campo per un colpo al costato. I successivi accertamenti hanno escluso qualsiasi tipo di frattura.

Ad inizio secondo tempo entrano, dunque, Caporali al posto del capitano, mentre Trevisan avvicenda Pinto e si posizione in mediana con Pilastro che avanza il proprio raggio d’azione sulla trequarti.
La prima occasione della ripresa è di marca ospite: discesa sulla destra di Beltrame che mette al centro e Marangon, favorito da un rimpallo, si ritrova la palla nei piedi e batte a rete, ma Trainotti è superlativo nella chiusura in extremis.
Passano pochi minuti e Pattarello, appena subentrato a Belcastro, va a terra assieme a Boscolo Papo: nasce un corpo a corpo con il direttore di gara che ravvisa un colpo proibito dell’attaccante gialloblù e lo spedisce anzitempo sotto la doccia.

La partita prosegue con poche emozioni e il Trento bravissimo a chiudere gli spazi. Nei minuti finali la squadra di Parlato prova a vincerla: al minuto 88 Rivi fa da sponda per Trevisan, che avanza palla al piede e poi scarica un missile che sfiora il palo e si accomoda sul fondo con Marocco immonbile. Anche l’Adriese ha un sussulto al 93′: conclusione di Bonetto, ma Cazzaro c’è e respinge con bravura. Non è finita: Dionisi effettua l’ennesima sgroppata sulla destra e viene contrastato fallosamente da Addolori, che entra con il piede a martello e si becca il cartellino rosso.
Finisce 0 a 0 al “Briamasco”: il Trento sale a quota 23 punti e si prepara alla trasferta di domenica prossima sul campo del Campodarsego (kick off alle ore 14.30).

Il tabellino.

TRENTO – ADRIESE 0-0
TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Dionisi, Salviato, Trainotti, Tinazzi; Pilastro (38’st Amadori), Gatto, Osuji (1’st Trevisan); Pinto (1’st Caporali); Belcastro (9’st Pattarello), Aliù (38’st Rivi).
A disposizione: Ronco, Contessa, Jashari, Bonomi.
Allenatore: Carmine Parlato.
ADRIESE (4-3-1-2): Marocco; Scarparo, Boscolo Berto, Tiozzo, Addolori; Bonetto, Boscolo Papo (30’st Pagan), Beltrame (30’st Rosati); Hermes (38’st Cavallari); Rosso (25’st Kabine), Marangon.
A disposizione: Causin, Bonini, Cotali, Florian, Scapin.
Allenatore: Gianluca Mattiazzi.
ARBITRO: Bortolussi di Nichelino (Forgione di Gradisca d’Isonzo e Mamouni di Tolmezzo).
NOTE: partita disputata a porte chiuse. Campo pesante. Giornata fredda. Espulsi Pattarello (T) al 12’st per fallo di reazione e Addolori (A) al 49’st per gioco violento. Ammoniti Beltrame (A), Scarparo (A) e Dionisi (T). Recupero 1’ + 5’.

 

*
Foto: Carmelo Ossanna